Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 26 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Covid, ecco il piano del governo su Green pass e terza dose 

Covid, terza dose anticipata per gli over 40, in arrivo cambiamenti anche per il Green Pass

Covid, ecco il piano del governo su Green pass e terza dose 
Reddito di cittadinanza, arriva un nuovo bonus, i dettagli (Foto repertorio, fonte Ansa)
1 di 2
  • Covid, ecco il piano del governo su Green pass e terza dose, i dettagli

    Il governo sta mettendo a punto un nuovo piano per Green Pass e terza dose. L’intenzione è quella di contenere l’aumento dei contagi, anche in vista dell’arrivo delle festività natalizie ed evitare nuove chiusure. E’ arrivo anche l’annuncio sulla terza dose anticipata per gli ove 40. La terza dose per questa categoria inizierà ad essere somministrata a partire dal giorno 22 novembre 2021, come riporta Adnkronos.com. Leggi anche: Coronavirus, Branchini (Infn): “Rischiamo zona arancione o rossa a Natale: i contagi potrebbero superare 40mila”

    Green Pass ridotto

    La validità del Green pass passerebbe invece da 12 a 9 mesi. Il Consiglio dei ministri si starebbe preparando dalla prossima settimana ad adottare le nuove regole per la certificazione verde. Sarebbe in arrivo anche l’obbligo a sottoporsi alla terza dose per il personale sanitario. Il governo adotterà queste due misure per contrastare l’aumento dei contagi nel Consiglio dei ministri che siterrà alla prossima settimana. Leggi anche Coronavirus, Sileri: ‘Da valutare lockdown non vaccinati  in zona arancione’

    Prossima settimana Cdm

    La prossima settimana il dossier sul Green Pass arriverà sul tavolo del Consiglio dei ministri. Non è ancora chiaro se ci saranno anche altre misure anti-Covid, come chiesto dai governatori di alcune regioni. Riguardo la terza dose di vaccino agli over 40, le somministrazioni partiranno già dal 22 novembre in Italia. L’annuncio è stato fatto ieri sera da Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all’emergenza Coronavirus. Le regioni potranno quindi anticipare il vaccino Covid per chi rientra nella fascia dai 40 ai 59 anni, purché siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo di vaccinazione (prima e seconda dose). Leggi anche Coronavirus e vaccini, Bertolaso lancia la proposta: “Ecco cosa abbiamo immaginato di fare nei supermercati e nelle stazioni della metro…”

    CONTINUA A LEGGERE

  • Obbligo terza dose per il personale sanitario

    Il ministro della Salute Roberto Speranza ha commentato: “Il vaccino è lo strumento principale per ridurre la diffusione del virus e le forme gravi di malattia. E’ giusto, quindi, anticipare al 22 novembre la campagna per i richiami vaccinali per la fascia d’età 40-59 anni“. Speranza ha annunciato che è in preparazione un provvedimento per l’obbligo della terza dose per i sanitari, che dovrebbe partire dal 1° dicembre.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da anni notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia