Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Torna l’influenza stagionale, ecco quanti casi sono previsti in inverno

Influenza stagionale, nella stagione invernale potrebbe essere molto più virulenta e pericolosa: la tesi di Pregliasco

Torna l’influenza stagionale, ecco quanti casi sono previsti in inverno
Influenza stagionale (foto: Pixabay)
1 di 2
  • Torna l’influenza stagionale, ecco quanti casi sono previsti in inverno

    Dopo una stagione di “pausa”, l’influenza dovrebbe fare il ritorno in Italia. Stando ai numeri, i casi dell’influenza previsti durante la stagione invernale saranno tra i 4 e i 6 milioni. Tuttavia, secondo la stima del noto virologo, Fabrizio Pregliasco, dovrebbe trattarsi di un’ondata di bassa-media intensità. Con l’arrivo dell’autunno si avvicina sempre di più la stagione invernale e con essa si avvicina anche il ritorno dello spauracchio dell’influenza, che quest’anno potrebbe colpire tra i 4 e i 6 milioni di Italiani. Nella passata stagione invernale invece, a causa dell’emergenza sanitaria Covid e delle misure preventive attuate come mascherine e igiene delle mani, l’influenza stagionale era diventata soltanto un lontano ricordo. Da leggere anche Vaccini in farmacia, ecco il piano del governo

    Il ritorno alla circolazione favorisce l’influenza?

    Grazie alla forte campagna vaccinale, la battaglia contro l’emergenza sanitaria Covid volge a favore dell’uomo. Per questo motivo, le misure preventive adottate in passato saranno meno drastiche e si ritornerà a circolare liberamente. Il ritorno alla circolazione però, porta con sè anche un lato negativo, che è senza dubbio quello dell’influenza stagionale, in quanto questo virus ritornerà ad avere i suoi vettori di contagio. Secondo Fabrizio Pregliasco, noto virologo dell’Università degli studi di Milano, l’influenza stagionale dovrebbe essere di media intensità e colpire un numero di persone comprese tra i 4 e i 6 milioni.

    I fattori di rischio

    Stando a quanto dice Pregliasco dunque, l’ondata non dovrebbe essere pesantissima, ma questo dipenderà anche da quante persone decideranno di vaccinarsi contro l’influenza. I principali fattori di rischio del contagio saranno senza ombra di dubbio gli sbalzi termici e la frequentazione di luoghi chiusi: oltre ad aspettarci una nuova impennata di casi covid dunque, dovremo essere pronti anche ad affrontare un nuovo rialzo dei casi da virus influenzale. CONTINUA A LEGGERE..

  • Influenza stagionale: la proposta di Fauci per gli USA

    Il rischio principale è quello di andare incontro ad una twin epidemics, cioè una doppia epidemia. Per questo motivo, Anthony Fauci, in qualità di immunologo della Casa Bianca ha fatto al proprio paese un’interessante proposta. L’idea è infatti quella di somministrare in un’unica dose sia il vaccino contro il Covid-19 che quello contro l’influenza stagionale.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da anni notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia