Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Vaccini, terza dose, da Oms e Fda una secca bocciatura: “Non serve”

Oms e Fda bocciano la terza dose per gli under 65: ecco le ultime novità

Vaccini, terza dose, da Oms e Fda una secca bocciatura: “Non serve”
Terza dose vaccino, ecco il parere di Oms e Fda (foto: Pixabay)
1 di 2
  • Terza dose si o no? Ecco la posizione di Oms e Food and Drug Administration

    Gli esperti dell’Agenzia farmaceutica statunitense FDA e dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) hanno0 confermato che non esistono evidenze scientifiche a supporto dell’efficacia di una terza dose del vaccino contro il Covid-19. Da una parte le potenti aziende produttrici dei vaccini spingono verso un’ulteriore dose da somministrare ai pazienti fragili che hanno completato il ciclo di due dosi da qualche mese. Qualora fosse approvata la terza somministrazione per i soggetti fragili, in futuro questa opzione potrebbe essere presa in considerazione anche per il resto della popolazione. Da leggere anche Terza dose, si parte tra pochi giorni: ecco chi dovrà farla

    Terza dose vaccino: il parere degli esperti

    La comunità scientifica non è d’accordo sul protocollo che porterebbe gli individui alla terza somministrazione di vaccino. Le analisi scientifiche effettuate negli ultimi periodi hanno confermato che la doppia dose risulta abbastanza efficace nel contrastare la malattia Covid-19 e pertanto, al momento, non è necessaria alcun richiamo nella campagna vaccinale. Gli scienziati hanno affermato di recente che l’immunizzazione contro l’infezione dal virus Sars CoV-2 è elevata anche a distanza di mesi ed è valida anche contro le numerose varianti attualmente in circolazione.

    Vaccini contro il Covid-19

    I risultati delle ricerche scientifiche eseguite per monitorare l’efficacia dei vaccini somministrati sulla popolazione italiana hanno confermato una protezione contro le forme gravi della malattia pari al 95% e un rischio nel contrarre il virus in forma lieve pari al 20%. Dopo attenta analisi dei dati in loro possesso la comunità scientifica ha confermato la necessità di proseguire la campagna vaccinale spingendo chi non ha ancora ricevuto nessuna dose piuttosto di somministrarne una terza a chi ha già completato il ciclo d’immunizzazione. CONTINUA A LEGGERE..

  • La terza dose potrebbe essere utile per gli immunodepressi

    Secondo gli esperti è possibile combattere la pandemia ed evitare la comparsa di ulteriori varianti del virus Sars CoV-2 soltanto aumentando la percentuale dei soggetti vaccinati. Nonostante alcuni studi effettuati su individui vaccinati abbiano rilevato una diminuzione degli anticorpi presenti nell’organismo, questi dati non sono determinanti sulla reale efficacia del vaccino contro il Covid-19. La terza dose di vaccino potrebbe essere utile esclusivamente per i soggetti immunodepressi, ovvero più vulnerabili in caso d’infezione.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia