Venerdì 23 Agosto
Scarica la nostra app

Le meduse stanno invadendo le spiagge: momenti di terrore, molte le persone attaccate e ferite in Spagna

Attacco di una medusa in Spagna: ferite 7 persone e balneazione vietata

Specie di meduse sempre più pericolose nei nostri mari. Foto:Flickr
1 di 4
  • Specie aggressive e “aliene” nei nostri mari

    Ci siamo, l’estate è arrivata e con essa alla fine anche il caldo, piuttosto intenso da nord a sud su tutta la penisola. L’estate, che è una stagione attesa da moltissimi italiani rischia però di diventare sempre più spesso una sofferenza e questa a causa di un clima sempre più caldo, che determina un eccessivo riscaldamento delle acque del mare e sempre più spesso l’introduzione di specie “aliene”, soprattutto di meduse.

    Medusa portoghese Man O’War

    Un fatto piuttosto grave si è verificato in Spagna, a Benidorm, famosa località balneare. Sette persone sono state ferite da questa medusa (Man O’War) che può risultare anche aggressiva. La balneazione è stata subito vietata in alcuni tratti di spiaggia, moltissima la paura in tuta l’area colpita. Il riscaldamento sempre maggiore delle acque espone anche l’Italia a tale rischio.

    Tre spiagge chiuse in Costa Blanca

    Tre spiagge sono state temporaneamente chiuse nella località di villeggiatura della Costa Blanca dopo che due grandi meduse sono state avvistate nell’acqua dopo aver ferito sette persone. La prima è stata trovata sulla spiaggia di Mal Pas, l’altra è stata scoperta presso la famosa spiaggia di Levante (Fonte:ilmessaggero.it).

  • Feriti portati in ospedale

    Delle sette persone ferite, 5 sono state subito trasportate in ospedale. L’attacco della medusa non è passato certamente indifeso e le conseguenze sulle persone non sono state lievi. Tutti quelli colpiti hanno parlato di una dolorosa sensazione inferta da una sorta di pungiglione e del diffondersi immediato del dolore per tutto corpo. Al momento è da chiarire per quanto tempo queste tre spiagge resteranno chiuse, mentre per quanto riguarda i feriti, tutti dovrebbero cavarsela poiché non sembrano destare in gravi condizioni.

  • Acque sempre più calde

    Purtroppo negli ultimi anni, le acque del Mediterraneo stanno raggiungendo temperature sempre più alte e siamo soltanto all’inizio della stagione estiva. Mari bollenti, una situazione decisamente poco piacevole anche perché questa introduce specie di pesci alieni, tipici dei tropici come ad esempio barracuda e cubomeduse, ormai sempre più frequenti e pericolose.

  • Previsioni meteo Italia

    Questa settimana per l’Italia potrebbe risultare davvero bollente, con picchi termici prossimi ai 40 gradi, soprattutto al settentrione e lungo il Tirreno. Caldo intenso ma assolutamente non eccezionale invece nel versante Adriatico centrale e al meridione, dove i giorni più cocenti saranno quelli tra giovedì e venerdì, con massime sopra i 35 gradi. Seguite come sempre tutti i prossimi aggiornamenti sul nostro sito meteo e sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.