Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 17 Gennaio
Scarica la nostra app

Forte scossa di terremoto nettamente avvertita a Catania, l’esperto INGV rivela: “Si tratta di un evento…”

Forte scossa di terremoto a Catania, l'esperto INGV rivela di che tipo di evento si è trattato.

Forte scossa di terremoto nettamente avvertita a Catania, l’esperto INGV rivela: “Si tratta di un evento…”
Sismografo. Fonte foto: ansa.it

Forte scossa di terremoto a Catania, le parole dell’esperto INGV

La forte scossa di terremoto di magnitudo 4.4, registrata nel pomeriggio di oggi in Sicilia, è stata chiaramente avvertita in tutta la zona orientale dell’isola, in particolare a Catania e provincia, ma anche nel Siracusano. Diverse persone si sono riversate in strada. Per fortuna non ci sono segnalazioni di danni. L’ipocentro è stato localizzato in mare, a 5 chilometri da Aci Castello, a una profondità di 17 chilometri. Leggi anche: Terremoto in Italia: il momento della forte scossa all’interno di un’abitazione a Catania – VIDEO

Scossa avvertita

La stima provvisoria inizialmente oscillava tra magnitudo 4.4 e 4.9. Il terremoto è stato avvertito dalla popolazione a Catania e provincia, ma anche nel Siracusano e nelle province di Ragusa ed Enna. A Catania alcuni centri commerciali sono stati evacuati per precauzione, ma quasi tutti hanno ripreso nuovamente l’attività, come riporta Sky. Anche molte scuole sono state fatte evacuare per motivi di sicurezza.

Le parole dell’esperto

Raffaele Azzaro, sismologo dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), ha spiegato la natura del terremoto. L’esperto ha precisato che si tratta di un evento di natura tettonica legato molto probabilmente al lungo sistema di faglie che dal centro del mar Ionio si estende verso la Sicilia nella zona dell’Etna e di Aci Castello. La magnitudo è contenuta per un sisma di natura tettonica.

Zona a rischio sismico

L’evento più vicino a quello odierno storicamente è quello del 1818, di magnitudo 6.3, localizzato a circa 10 km. Altri terremoti rilevanti sono avvenuti nella Sicilia sud-orientale come quello del 1693, a circa 50 km a SO dell’epicentro di oggi, di M 7.3. Il modello di pericolosità sismica per il territorio nazionale, considera questa zona ad alta pericolosità sismica. Da prime verifiche non risultano danneggiamenti dopo la scossa, come ha confermato il Dipartimento della Protezione civile.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da anni notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto