Sabato 20 Luglio
Scarica la nostra app

Terremoto nel Lazio oggi, 23 giugno 2019: sisma M 3.6 in provincia di Roma | Dati INGV

Le scosse di terremoto in Italia della giornata di domenica 23 giugno 2019: forte sisma vicino Roma

terremoto lazio 23 giugno 2019
Terremoto nel Lazio oggi, 23 giugno 2019: sisma M 3.7 in provincia di Roma - Foto TPI
  • Terremoto nel Lazio oggi, 23 giugno 2019: sisma M 3.6 a Colonna (RM)

    Alle ore 22.43 di oggi, domenica 23 giugno 2019, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.6 nel Lazio con epicentro a Colonna, in provincia di Roma. Il sisma, avvertito in tutta la città di Roma e nelle province circostanti, si è verificato a 12 km da Tivoli, 17 km da Guidonia, 19 km da Velletri, 24 km da Roma, 30 km da Pomezia e 45 km da Latina. I comuni interessanti dal sisma sono in particolare Gallicano nel Lazio, San Cesareo, Zagarolo e Monte Compatri, ma anche le zone di Castelli Romani, Ostia e Fiumicino.

    Il sindaco di Colonna: “Ci sono dei danni” | Le testimonianze

    Decine le testimonianze sui social, tra Twitter, Facebook e Instagram, di persone che hanno avvertito il terremoto e hanno condiviso stories o post con informazioni sul terremoto. Tante anche le chiamate ai centralini delle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco, come riporta IlMessaggero.it. Ma a far più rumore sono le parole di Fausto Giuliani, sindaco di Colonna, il quale ha dichiarato a Repubblica.it che “ci sono alcuni edifici lesionati in seguito al terremoto“.

    Terremoto in Calabria 23 giugno 2019: scossa M 2.5 in provincia di Reggio Calabria

    Alle ore 2.16 l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato anche una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 in Calabria, epicentro a San Pietro di Caridà, in provincia di Reggio Calabria, e ipocentro a 17 chilometri di profondità. Il sisma si è verificato a 55 km da Lamezia Terme, 60 km da Catanzaro e 62 km da Reggio Calabria.

    Terremoto Sicilia oggi, 23 giugno 2019: altre scosse in mare

    Alle ore 7:34 l’INGV ha rilevato una scossa di magnitudo 2.2 in Sicilia, al largo della Costa Nord Orientale sicula (Messina), con ipocentro a 115 km di profondità. L’evento sismico si è verificato a 25 km da Messina, 36 km da Reggio Calabria e a 91 km da Acireale. Alle ore 4:39 registrata una scossa di magnitudo 2.2 al largo delle Isole Eolie, ipocentro a 157 chilometri di profondità. L’evento è stato localizzato a 51 km a nord-ovest di Messina e a 63 km a nord-ovest di Reggio Calabria.

  • Altri sismi nella notte

    Nella notte di oggi, alle ore 1:53, è stata rilevata dall’INGV una scossa di magnitudo 2.4 a Polinago, in provincia di Modena, con ipocentro a 9 chilometri di profondità.Il sisma si è verificato a 40 km a sud-ovest di Modena, a 41 km a sud di Reggio Emilia e a 47 km a nord-ovest di Pistoia.

    Le scosse di terremoto di ieri, sabato 22 giugno 2019

    Sabato 22 giugno 2019 l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 in Basilicata con epicentro nel capoluogo Potenza, ipocentro a 16 chilometri di profondità. Il sisma si è verificato a 4 km proprio da Potenza.

    Nella notte di ieri da segnalare una sola scossa strumentale di magnitudo 1.4, alle ore 1.52, al largo della costa calabra sud occidentale. Epicentro in mare a 10 chilometri da Falerna, in provincia di Catanzaro. Ipocentro a 4 km.

  • Le scosse di venerdì 21 giugno 2019

    Alle ore 10.57 di venerdì 21 giugno 2019 l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 in Emilia-Romagna con epicentro a Palagano, in provincia di Modena, ipocentro a 9 chilometri di profondità. Il sisma si è verificato a 40 km da Modena, 41 km da Reggio Emilia, 48 km da Pistoia, 53 km da Carpi e 55 km da Bologna.

    Nel primo pomeriggio, alle ore 15.41, l’INGV ha rilevato una lieve scossa di magnitudo 2.1 in Umbria nel comune di Sellano, in provincia di Perugia, con ipocentro a 10 chilometri di profondità. Il sisma si è verificato a 17 km da Foligno, 43 km da Terni, 48 km da Perugia, 71 km da Teramo, 73 km da L’Aquila e 84 km da Viterbo.

    Alle ore 17:09, l’INGV ha registrato una scossa di terremoto di M. 2.2 a Capitignano, in provincia de L’Aquila, ipocentro a 13 km di profondità. L’evento è stato localizzato a 23 km da L’Aquila, 35 km da Teramo e 54 km da Terni.

    Alle ore 19:18 l’INGV ha rilevato una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 in Sicilia in mare al largo delle Isole Eolie. Epicentro in mare, a 13 km da Leni, 15 km da Malfa e Santa Marina Salina, 18 km da Lipari, 76 km da Messina e 87 km da Reggio Calabria.

  • Le forti scosse di terremoto registrate nel mondo

    Nella giornata di oggi, domenica 23 giugno 2019, non sono state rilevate nel mondo scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 6.0. Su CentroMeteoItaliano.it è possibile seguire in tempo reale aggiornamenti sulla situazione sismica in Italia e all’estero.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: