Terremoto oggi Umbria 19 maggio 2019: scossa M 2.7 in provincia di Perugia | I dati INGV

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Le scosse di terremoto in Italia della giornata di domenica 19 maggio 2019

Segnala
terremoto oggi umbria 19 maggio 2019Terremoto oggi Umbria 19 maggio 2019: scossa M 2.7 in provincia di Perugia | I dati INGV - Foto CentroMeteoItaliano.it
  • Terremoto Umbria oggi, domenica 19 maggio 2019: scossa M 2.7 a Montone

    L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato nella giornata di oggi, domenica 19 maggio 219, una scossa di terremoto di magnitudo 2.7 in Umbria nei pressi di Montone, in provincia di Perugia, con ipocentro a 9 chilometri di profondità. Il sisma si è verificato a 33 km da Perugia, 39 km da Arezzo, 57 km da Foligno e 72 km da Pesaro.

    Terremoto oggi Sicilia 19 maggio 2019

    Alle ore 15.18 di oggi l’INGV ha poi rilevato in Sicilia una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.1 a Castelbuono, in provincia di Palermo, ipocentro a 8 chilometri di profondità. Sisma verificatosi a 46 km da Caltanissetta, 56 km da Bagheria, 69 km da Palermo e 80 km da Agrigento. Nella notte, alle ore 1:28 e sempre in Sicilia, scossa di terremoto di M. 2.2 con epicentro localizzato nelle Isole Eolie (Me) e ipocentro a 9 km di profondità. L’evento tellurico è stato localizzato a 65 km a ovest di Messina, a 75 km a ovest di Reggio Calabria e a 96 km a nord di Catania.

    Terremoto 18 maggio 2019 – Tutte le scosse di ieri

    Alle ore 20:30 di ieri, sabato 18 maggio 2019, l’INGV ha registrato una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 nelle Marche sulla Costa Marchigiana Maceratese, con ipocentro a 8 chilometri di profondità. Il sisma, avvenuto in mare, si è verificato a 41 km da Ancona, 84 km da Teramo, 88 km da Fano e 100 km da Pesaro. Poco dopo, alle ore 21.35 di oggi, sabato 18 maggio 2019 è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 nelle Marche, a Muccia (in provincia di Macerata), con ipocentro a 8 chilometri di profondità. Il sisma si è verificato a 29 km da Foligno, 53 km da Perugia, 64 km da Terni e 71 km da Teramo.

    Alle ore 21.39 l’INGV ha rilevato una scossa di magnitudo 2.0 sulla Costa Siciliana nord orientale (Messina), ipocentro profondo 118 chilometri, L’evento sismico, verificatosi in mare, è stato registrato a 25 km da Messina, 37 km da Reggio Calabria, 85 km da Acireale e 99 km da Catania. Alle ore 22.01 nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.0 a Costacciaro (Umbria), in provincia di Perugia, con ipocentro a 11 chilometri di profondità. Il sisma si è verificato a 39 km da Perugia, 44 km da Foligno, 59 km da Fano e 64 km da Pesaro. Alle ore 22.02 scossa di magnitudo 2.7 sul Mar Tirreno Meridionale, ipocentro a 119 km, sisma verificatosi a 31 km da Messina, 42 km da Reggio Calabria e 96 km da Acireale.

  • Terremoto 17 maggio 2019: le scosse di venerdì

    L’unica scossa di terremoto registrata ieri, venerdì 17 maggio 2019, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia è stata rilevata alle ore 5.32: sisma di magnitudo 2.0 localizzata nei pressi di Canosa di Puglia, in provincia di Barletta-Andria-Trani, con ipocentro a 6 km di profondità. Tra i comuni nei pressi dell’epicentro troviamo Cerignola, in provincia di Foggia, e San Ferdinando di Puglia.

  • Terremoto oggi, domenica 19 maggio 2019: le ultime scosse registrate nel mondo

    All’estero tripla scossa di terremoto nel mare della Nuova Caledonia: magnitudo 6.4 alle ore 16.56, magnitudo 6.0 alle ore 16.27 e magnitudo 6.3 alle ore 3.23. Non sono state registrate altre scosse di magnitudo superiore a 6.0. Seguiranno nuovi aggiornamenti sulla situazione sismica italiana e nel mondo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter