Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 31 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

Scossa di terremoto profonda in zona italiana altamente sismica: trema il basso Tirreno, dati ufficiali dell’INGV

Scossa di terremoto profonda in zona italiana altamente sismica: trema la terra per chilometri nel basso Tirreno, i dati ufficiali registrati dell'INGV

Scossa di terremoto profonda in zona italiana altamente sismica: trema il basso Tirreno, dati ufficiali dell’INGV
Scossa di terremoto M 3.1 nel basso Tirreno, dati INGV
1 di 3
  • Scossa di terremoto nel basso Tirreno

    Serie di scosse di terremoto anche nella giornata odierna, nel Pacifico ma anche in altre zone del mondo come ad esempio nel Mediterraneo orientale dove la terra sta continuando a tremare con forza soprattutto tra Grecia e Turchia. In particolare, nelle ultime ore scosse hanno interessato diverse zone del Pacifico, anche le isole Fiji dove la magnitudo ha superato il quinto grado. Torniamo ora in Italia dove la terra ha ricominciato a tremare in zona altamente sismica, nel basso Tirreno, dove ore fa si è verificata una scossa ben superiore al terzo grado ma con una profondità superiore ai 100 km. Leggi anche: Scossa di terremoto avvertita al nord Italia, dati ufficiali INGV

    Scossa di terremoto M 3.1 nel basso Tirreno, dati INGV

    Scossa di terremoto in nottata nel basso Tirreno in zona altamente sismica. Epicentro localizzato in mare, a largo della Calabria, alle ore 00.35 ma seguito poi da altri sismi di tipo strumentale. Stando all’INGV, il sisma è stato localizzato a 61 Km a W di Lamezia Terme (70714 abitanti), 69 Km a SW di Cosenza (67546 abitanti), 82 Km a N di Messina (238439 abitanti), 85 Km a W di Catanzaro (90612 abitanti), 91 Km a N di Reggio di Calabria (183035 abitanti). A tremare quest’oggi è stato anche il nord Italia e il mare Adriatico come accaduto negli ultimi giorni. Leggi anche: Scossa di terremoto avvertita intensamente in Calabria, dati INGV

    Trema l’Adriatico

    Sta continuando a tremare la terra in Adriatico, soprattutto a largo della Puglia dove si stanno registrando scosse anche prossime o superiori al terzo grado.  Si tratta di una zona che sta tremando senza interruzione, la terra è tornata a tremare intensamente nel tratto di mare tra Italia e Croazia. Il sisma più forte degli ultimi giorni ha avuto una M 3.6 ed è stato avvertito intensamente dalla popolazione sia in parte del territorio italiano che soprattutto in quello croato.  Leggi anche: Scossa di terremoto M 2.4 in provincia di Ascoli Piceno, i dati ufficiali dell’INGV

    CONTINUA A LEGGERE

  • Trema l’Adriatico

    Sta continuando a tremare la terra in Adriatico, soprattutto a largo della Puglia dove si stanno registrando scosse anche prossime o superiori al terzo grado.  Si tratta di una zona che sta tremando senza interruzione, la terra è tornata a tremare intensamente nel tratto di mare tra Italia e Croazia. Il sisma più forte degli ultimi giorni ha avuto una M 3.6 ed è stato avvertito intensamente dalla popolazione sia in parte del territorio italiano che soprattutto in quello croato.

     

  • Restate aggiornati sempre sulla nostra pagina

    Come sempre per tutti gli altri dettagli potete seguirci all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’, dove è possibile consultare costantemente in diretta l’andamento della sismicità sia nel territorio italiano ma anche in quello mondiale.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita attraverso la tesi di laurea sperimentale e un master di "Meteorologia Nautica". I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia