Giovedì 18 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

La violentissima ondata di calore sta provocando decine di morti: temperature oltre i 50° C in India e gravissimi disagi. Ecco le zone colpite

Violentissima ondata di caldo sta determinando gravi conseguenze alla popolazione. Ci sono moltissime vittime in India

Estate 2019 ancora molto calda anche per agosto?. Fonte: today
Estate 2019 ancora molto calda anche per agosto?. Fonte: today
  • Caldo violentissimo in India

    Negli ultimi giorni una violentissima ondata di calore ha interessato l’India, dove sono state toccate punte di 50 gradi, battendo alcuni precedenti record. Avevamo già riportato qualche settimana fa della forte calura che stava attanagliando l’India, oltre alle tempeste di sabbia che hanno provocato altri danni in molte città del sud del Paese. Adesso, a distanza di poco tempo, le temperature sono scese di qualche grado rispetto a prima ma l’umidità resta molto alta, tanto da provocare disagi e vittime nel Paese.

    Disagi e vittime

    Il caldo estremo è arrivato davvero in India e anche nel corso dei prossimi giorni le temperature non accenneranno a diminuire più di tanto. L’eccezionale ondata di calore sta avendo delle conseguenze pesanti sulla popolazione, tanto che nelle ultime 24 ore, sarebbero rimaste uccise ben 49 persone in Bihar e moltissime altre trasportate in ospedale a causa di malori improvvisi.

    Ben 49 morti in 24 ore

    Le temperature , come detto, sono leggermente diminuite ma l’umidità in alcuni casi è anche aumentata. La maggior parte delle vittime aveva più di 50 anni, tra queste ben ventisette persone sono morte nel distretto di Aurangabad, 15 a Gaya e sette nel distretto di Nawada, hanno riferito le autorità. Il bilancio però sembra essere destinato a crescere, tante ancora le persone ricoverate in ospedale e in condizioni piuttosto serie. Il ministro di stato, Nitish Kumar, ha promesso un risarcimento di 400.000 rupie per la famiglia di ciascuna vittima (Fonte: alertageo.org).

  • Nord dell’india sotto un clima rovente

    Harsh Vardhan, ministro della salute indiano, ha affermato che le persone non dovrebbero lasciare le loro case fino a che le temperature non scenderanno. Il nord dell’India è risultata la zona più colpita, con valori termici che hanno toccato i 50 gradi Celsius nello stato desertico del Rajasthan e, nei prossimi giorni la situazione resterà critica. Non solo caldo e afa, in alcune zone del Paese indiano (principalmente l’angolo nord-occidentale) sono previste violente piogge nelle prossime ore con possibili criticità, mentre altrove invece non avremo cambiamenti.

    Città deserte e acqua che scarseggia sempre di più. Fonte:asianews

  • Ondata storica del 2015

    Come riportato da alertageo.org, questa ondata di caldo, che in alcune zone va avanti ormai da oltre 20 giorni, ricorda in parte quella tremenda che colpì l’India nell’anno 2015. In quell’occasione ci furono oltre 3.500 morti in India e Pakistan. Inoltre, recenti studi hanno affermato che entro fine secolo, se la situazione resta tale, alcune zone dell’India potrebbero raggiungere livelli di caldo record.

  • Seguiteci sul nostro canale Youtube

    Per tutti i dettagli sul tempo di casa nostra, vi invitiamo come sempre a seguire i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione meteo sia sul nostro sito meteo che sul nostro canale Youtube, dove vi ricordiamo anche ad iscrivervi.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: