Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 28 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO: fronte freddo in Italia dopo l’anticiclone e ritorno della NEVE, vediamo la tendenza

METEO - freddo e neve potrebbero tornare a più riprese nella seconda metà del mese, ma insieme ad anticipi primaverili

Possibile una seconda parte di febbraio più dinamica grazie alle repentine oscillazioni della corrente a getto.
Possibile una seconda parte di febbraio più dinamica grazie alle repentine oscillazioni della corrente a getto.
1 di 4
  • Fronte freddo in transito con piogge, temporali e neve verso il Sud

    Rapido peggioramento meteo in Italia che è iniziato nella giornata di ieri e che nelle prossime ore si sposterà verso il Sud. Condizioni meteo in stabili al momento soprattutto sulle regioni del Centro con piogge e temporali dovuti al transito del fronte freddo. Neve sull’Appennino ma solo oltre i 1400-1600 metri di quota. Piogge sparse anche sui settori peninsulari meridionali anche se qui i fenomeni più intensi sono attesi al pomeriggio con temporali specie sulle Puglia.

    Weekend di sole e clima mite grazie all’anticiclone in rimonta

    Miglioramento meteo già in giornata sulle regioni del Nord e poi del Centro grazie all’espansione dell’anticiclone. Nel prossimo weekend l’alta pressione dominerà sul Mediterraneo con valori massimi fino a 1025 hPa. Tempo asciutto con cieli sereni o poco nuvolosi sia Sabato che Domenica specie al Centro-Sud. Nebbie e nubi basse potrebbero invece tornare su coste e pianure del Nord soprattutto nella seconda parte del weekend.

    Fronti freddi e anticiclone si danno il cambio

    Fronti freddi e anticiclone si danno il cambio

    Freddo e neve torneranno la prossima settimana? Ecco cosa dice GFS

    Corrente a getto in ondulazione per la prossima settimana con un nuovo fronte freddo per il Mediterraneo centrale secondo il modello GFS. Possibile peggioramento meteo dunque in Italia a partire da metà settimana con un copione molto simile a quello visto con diversi peggioramenti passati. Temperature in calo e un po’ di neve in montagna localmente a quote medio-basse specie su medio Adriatico e Sud. Questo prossimo affondo potrebbe poi indugiare un po’ di più al Sud Italia con un afflusso di correnti più fredde da nord-est più consistente, ipotesi che trova parziale conferma anche dal modello ECMWF.

  • Super vortice polare ma segni di cedimento per l’avanzare stagionale

    Sarà l’attrito, dovuto poi all’avanzare della stagione, a far indebolire il super vortice polare. L’enorme serbatoio di aria molto fredda accumulato fino ad ora dovrà essere dissipato mediante scambi meridiani. Su tutto l’emisfero Nord avremo allora chi sperimenterà condizioni invernali con freddo e neve fino a tarda primavera e chi potrà godere già di una vera e propria estate anticipata. Impossibile al momento inquadrare questo tipo di configurazione.

  • Tendenza meteo: anticiclone in rimonta poi ancora freddo

    Anche la tendenza meteo sul lungo periodo vede un copione che potrebbe ripetersi. Il modello americano mostra una nuova espansione dell’anticiclone intorno al 22-23 di febbraio con condizioni meteo stabili su buona parte dell’Europa centro-occidentale. A seguire ecco l’alta pressione spostata sull’Atlantico e una discesa fredda, più corposa ma con la medesima traiettoria, in rotta verso il Mediterraneo. Febbraio potrebbe dunque chiudere con una moderata fase fredda e forse con qualche nevicata a bassa quota anche in Italia.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: