Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 19 Marzo
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Imminente PEGGIORAMENTO con rischio NUBIFRAGI e quota NEVE in calo, ecco le aree interessate

METEO - Imminente PEGGIORAMENTO con rischio NUBIFRAGI sui settori tirrenici e Liguria; quota NEVE in calo al centro-nord

METEO – Imminente PEGGIORAMENTO con rischio NUBIFRAGI e quota NEVE in calo, ecco le aree interessate
Imminente peggioramento sull'Italia, rischio nubifragi dalla sera
1 di 3
  • Meteo, Gennaio chiude con il maltempo

    Meteo – L’Italia si appresta a vivere un weekend all’insegna del forte maltempo, in particolare a partire dalla serata odierna. Un’intensa perturbazione atlantica, collegata ad una profonda ciclogenesi in ingresso nel corso della serata odierna sul Mediterraneo centrale, determinerà una nuova fase di maltempo. Il mese di gennaio si appresta, quindi, a chiudere con condizioni meteo perturbate su molte regioni italiane, con la quota neve attesa in nuovo calo, specie al nord, e con il rischio nubifragi sui settori tirrenici. Vediamo nel dettaglio le previsioni meteo per il weekend.

    Rischio forti temporali e nubifragi su molte regioni

    Meteo – Nonostante la giornata odierna è iniziata con tempo mediamente stabile su tutte le regioni e sole prevalente, è ormai imminente un deciso mutamento delle condizioni meteorologiche. L’intensa perturbazione in arrivo dalla Francia, porterà maltempo diffuso su tutta l’Italia nelle prossime 36 ore, con rischio di forti temporali e nubifragi. Le aree che potranno risultare particolarmente penalizzate dai fenomeni più intensi saranno in particolare quelle occidentali; forti piogge e temporali interesseranno nel corso della serata dapprima la Liguria e l’alta Toscana, estendendosi nottetempo a Lazio e Campania. Il fronte perturbato scivolerà verso sud nella giornata di domenica, quando i fenomeni più intensi sono attesi in particolare tra la Calabria tirrenica, Cilento e la Campania. Piogge abbondanti interesseranno anche il Friuli ed il basso Veneto, piogge diffuse sul resto d’Italia. Accumuli pluviometrici che nelle aree su citate potranno localmente superare i 60-80 mm, specie sulla Liguria di Levante, Lunigiana, Ciociaria ed aree del basso Tirreno.

    Quota neve in calo

    Meteo – L’intensa perturbazione in arrivo nelle prossime ore, oltre a portare piogge intense e forti venti, favorirà anche un calo della quota neve. Attualmente piove sui settori alpini sin oltre i 1500 metri, ma dal pomeriggio è attesa una decisa flessione della quota neve. L’aria più fresca che accompagnerà il sistema perturbato, favorirà un deciso calo delle temperature ad iniziare dalle Alpi occidentali e dal Ponente Ligure, dove la neve è attesa sin verso i 1000-1200 metri entro la fine del giorno, con fiocchi che tra il basso Piemonte e l’entroterra ligure potranno spingersi fino a 600-800 metri durante la serata. Pioggia lungo l’Appennino inizialmente fino a 2000 metri, con la neve che nel corso della notte e delle prime ore del mattino di domenica tornerà ad imbiancare i settori montuosi a partire dai 1400-1600 metri dei settori centrali, fino ai 600-800 metri dell’Appennino Emiliano-Romagnolo. Neve domani anche sull’Appennino meridionale, dai 1400-1600 metri, ed in ulteriore calo sull’Appennino centrale fino ai 1200-1400 metri. A seguire l’inverno potrebbe subire un brusco stop, per l’arrivo di un periodo decisamente più mite.

  • Stop all’inverno, febbraio inizia mite

    Dopo la fase di maltempo imminente sull’Italia, l’inverno potrebbe subire un brusco stop dal punto di vista termico. Secondo gli ultimissimi aggiornamenti dei modelli matematici, la prima decade di febbraio, infatti, potrebbe trascorrere con temperature decisamente miti, con anomalie termiche positive anche di 10°C, specie sui settori montuosi. La colpa è da ricercare nella discesa di una vasta saccatura verso la Penisola Iberica, richiamando sul suo ramo ascendente calde correnti meridionali verso l’Italia. Il mese di febbraio potrebbe a seguire riservare nuovi colpi di scena, quando non si esclude il ritorno del freddo anche sul nostro Paese.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della sezione redazionale meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia