Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 22 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – temperature in picchiata e NEVE a bassa quota, ANTICICLONE a seguire

METEO: freddo e neve nel WEEKEND poi anticiclone in rimonta in ITALIA ma potrebbe non essere duraturo

METEO ITALIA – temperature in picchiata e NEVE a bassa quota, ANTICICLONE a seguire
Molto freddo nel weekend, estese gelate su molte regioni
1 di 3
  • Temperature in picchiata in ITALIA e neve in arrivo

    Situazione sinottica attuale che vede il transito di un blando minimo di bassa pressione sul Mar Tirreno con valori al suolo intorno a 1010 hPa. Questo porta un peggioramento delle condizioni meteo in Italia con piogge sparse soprattutto al Centro-Sud. Attenzione poi perché nelle prossime ore le temperature saranno in caduta libera a causa di un afflusso d’aria più fredda proveniente dall’Europa orientale. Neve che entro la serata si spingerà fino a quote molto basse specie su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania e Calabria. Tempo più asciutto invece al Nord e sulle regioni centrali tirreniche dove comunque il freddo si farà sentire. Quali condizioni meteo invece per il weekend?

    Freddo intenso nel WEEKEND ma con poche precipitazioni

    Italia lambita dal gelo continentale che invece porterà temperature estremamente basse sull’Europa orientale con punte che di 20 gradi al di sotto delle medie. Temperature che in Italia si assesteranno tra 6 e 8 gradi al di sotto della media con locali nevicate a bassa quota. Sabato ancora maltempo sulla Sicilia mentre l’afflusso di aria più fredda porterà qualche nevicata da stau lungo l’Appennino centro-meridionale fino a quote molto basse. Temporaneo miglioramento Domenica quando sarà però da valutare l’inserimento di una blanda saccatura atlantica sul Mediterraneo centrale. Questa potrebbe portare un modesto peggioramento meteo in Italia con locali piogge su Sardegna, Sicilia, Calabria e lungo le coste tirreniche del Centro-Sud.

    Anticiclone di nuovo all'attacco ad inizio settimana prossima.

    Anticiclone di nuovo all’attacco ad inizio settimana prossima.

    Prossima settimana torna l’anticiclone ma sarà duraturo?

    Ultimi aggiornamenti dei modelli che confermano ancora correnti fredde in Italia per la giornata di Lunedì 18 gennaio ma l’anticiclone preme da ovest. Sulla Penisola Iberica avremo infatti un promontorio di alta pressione con valori al suolo intorno a 1025 hPa e che entro metà della settimana prossima dovrebbe spostarsi verso il Mediterraneo centrale. Condizioni meteo più stabili per qualche giorno in Italia ma la pausa potrebbe non essere duratura. Un profondo vortice depressionario centrato sulle Isole Britanniche potrebbe infatti pilotare una perturbazione verso l’Italia con peggioramento meteo entro la fine della settimana. Nuovo affondo freddo a seguire?

  • Possibile affondo artico nell’ultima decade di gennaio

    Sul finire della prossima settimana correnti più umide potrebbero raggiungere l’Italia con piogge e temporali diffusi. Peggioramento meteo che però nei giorni a seguire potrebbe anche vedere contributi d’aria più fredda di estrazione polare o anche artica. In questo caso, secondo l’ultimo aggiornamento del modello GFS, negli ultimi giorni di gennaio potremmo sperimentare ancora condizioni meteo invernali con neve a quote medio-basse.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: