Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 27 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO PRIMAVERA – L’INVERNO si mette in disparte, partirà la bella STAGIONE con MARZO? Le ultime NOVITA’

METEO PRIMAVERA - Verso un periodo sempre mite grazie all'anticiclone per la conclusione di Febbraio

METEO PRIMAVERA – L’INVERNO si mette in disparte, partirà la bella STAGIONE con MARZO? Le ultime NOVITA’
La Primavera avanza grazie all'anticiclone previsto fino all'inizio di Marzo - grafica a cura del Centro Meteo Italiano
1 di 3
  • L’anticiclone sub-tropicale si è radicato in Europa, ecco la situazione

    Buon pomeriggio amici del Centro Meteo Italiano! Dalla scorsa settimana siamo in un regime climatico simil-primaverile con tempo stabile e decisamente mite sull’Italia. L’alta pressione di natura sub-tropicale sta dominando in maniera indiscussa in seguito al weekend di San Valentino, l’ultimo periodo dai connotati invernali. Dall’analisi sinottica si può osservare una struttura anticiclonica ad omega, con due zone depressionarie posizionate ai margini est ed ovest. Giornata odierna che vedrà molto sole in Italia ma attenzione anche alle foschie, alle nebbie e alle nubi basse soprattutto al Nord e sulle zone interne del Centro. Il trend termico si pone ben al di sopra delle medie stagionali, con anomalie di temperatura piuttosto importanti per l’ultima decade di Febbraio.

    Ultima decade di Febbraio con anomalie di temperatura piuttosto elevate

    Siamo nel pieno di un periodo decisamente mite sul nostro territorio, in un contesto “generalizzato” sopra la media stagionale, per quanto riguarda le temperature che si andranno a registrare. Sul panorama Europeo nei prossimi giorni si supereranno abbondantemente i 10°C di anomalia di temperatura. Le massime in Italia potranno toccare ed oltrepassare i 20°C con valori di temperatura oltre la media anche di 8-10°C. In questo periodo non mancheranno le fioriture precoci, grazie a questo anticipo d’aria Primaverile che vivremo e che probabilmente si prolungherà ancora per la prima parte di Marzo. A discapito di questa situazione sarà la salubrità dell’aria che andrà a peggiorare in maniera esponenziale nel corso di questa settimana, ma vediamo dove!

    Smog e inquinamento previsto per i prossimi giorni - Centro Meteo Italiano

    Smog e inquinamento previsto per i prossimi giorni – Centro Meteo Italiano

    Inquinamento alle stelle in Italia, ecco i valori attesi nei prossimi giorni

    Spesso nel corso di questi periodi molto stabili dove non avvengono ricambi d’aria nei bassi strati dell’atmosfera, la qualità dell’aria va incontro ad un peggioramento sempre più importante. Questo a causa delle attività umane, come l’utilizzo delle caldaie, l’attività delle fabbriche e dei mezzi di locomozione che immettono particolato in atmosfera che ristagna a lungo nelle medesime zone. E’ il caso di questa settimana, in cui le regioni della Pianura Padana vivranno un aumento del particolato atmosferico, con conseguenze negative per l’indice di qualità dell’aria: sulla Lombardia, tale indice (già oggi 22 Febbraio che indica una qualità scarsa), si andrà ad aggravare tra domani e dopodomani, raggiungendo il livello di insalubrità massimo nella giornata di Mercoledì 24 Febbraio su Milano, Pavia, Crema, Lodi, Cremona e Mantova. Domani anche in Veneto i valori di PM10 sono attesi in incremento tra il Trevigiano, Mestre e Vicenza. In Emilia Romagna la situazione sarà omologa, con valori “pessimi” di qualità dell’aria tra Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza nella giornata di Mercoledì. La situazione potrebbe prolungarsi anche per l’inizio di Marzo che potrà avviarsi si in maniera immutata rispetto al periodo attuale, ma potrà proseguire con interessanti risvolti. Capiamo perché nell’ultimo paragrafo!

  • Le ultime novità sul possibile andamento del mese di Marzo

    La bella stagione sembra ormai alle porte con una Primavera che si sta palesando in maniera decisamente precoce sul nostro territorio. Nonostante ciò, sappiamo che il mese di Marzo può essere interessato da veri e propri colpi di coda invernali, con freddo e nevicate che possono spingersi fin sulla collina (o in rari casi fino in pianura). Osservando gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, è probabile che l’Europa sarà interessata tra la prima e la seconda decade del mese di Marzo da un’irruzione di freddo. Questo fattore potrebbe essere confortato dall’ausilio degli indici teleconnettivi, che fanno presagire un mese di Marzo complessivamente più piovoso e leggermente sotto la media del periodo per quanto riguarda le temperature che si andranno a registrare. Questo sembrerebbe il profilo condiviso per il mese che ci avvierà alla Primavera meteorologica.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Tecnico Meteorologo certificato secondo lo schema WMO ed iscritto all'Associazione Meteo Professionisti (AMPRO); fondatore di Meteo Lazio nel 2014, realtà che vanta una rete di stazioni meteo private. Fornisce dati meteo e bollettini per svariate sedi di Protezione Civile nel Lazio.

SEGUICI SU:

Ultima Ora