Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Quota NEVE in ulteriore CALO sulle regioni del centro ITALIA in APPENNINO, ecco la situazione in tempo reale

METEO - L'autunno fa sul serio con il ritorno della neve in Appennino, al di sopra dei 1400 metri tra Marche, Abruzzo e Umbria; a quote più elevate su Lazio, Molise, Campania e Basilicata

METEO – Quota NEVE in ulteriore CALO sulle regioni del centro ITALIA in APPENNINO, ecco la situazione in tempo reale
Neve in diretta, ecco dove sta cadendo - grafica a cura del Centro Meteo Italiano
1 di 3
  • Freddo e neve in Italia, grazie all’ulteriore apporto di freddo

    Salve cari amici del Centro Meteo Italiano! Con l’arrivo della settimana centrale di ottobre è tornato il maltempo al centro-sud, mentre al nord come abbiamo già specificato nei precedenti editoriali le condizioni meteo risultano pienamente stabili. Non sono mancate le nevicate in montagna nel fine settimana, che stamattina hanno subito un ulteriore calo come vedremo più tardi. Il freddo si fa sentire in Italia, con temperature che al momento risultano più basse di 6-8°C rispetto alle medie. Vediamo quali sono le condizioni meteo attuali, osservando le ultime analisi sinottiche.

    Condizioni meteo instabili, in compagnia di una goccia fredda in quota

    La situazione sinottica attuale vede una massa d’aria fredda in quota, posizionata sul Mediterraneo centro-orientale; dall’altra sull’Europa occidentale un promontorio d’alta pressione si erge fino a lambire la Gran Bretagna, abbracciando Francia e Spagna. Da mercoledì una nuova saccatura d’aria fredda si sposterà dalle alte latitudini europee, fin verso l’italia e i paesi dei Balcani.

    Da mercoledì nuovo impulso freddo

    Sembra ormai confermata una nuova fase di maltempo per la seconda parte della settimana corrente, che vedrà una saccatura d’aria fredda spingersi dalla Scandinavia fin verso le nostre latitudini. Questa configurazione potrebbe apportare non solo un nuovo calo delle temperature al centro-sud, ma anche un altro assaggio di tempo invernale con neve che potrebbe far ritorno a quote medio-basse sull’Appennino. Le precipitazioni nevose stamani hanno fatto ritorno sulle regioni Adriatiche a partire dai 1500 metri di quota, con fiocchi coreografici anche più in basso.

    CONTINUA A LEGGERE​

  • La neve si abbassa di quota, con accumulo in Appennino ecco dove

    Neve fino a quote di media montagna in primis tra Marche e Umbria, con accumulo (come testimoniato) fin verso il Valico del Pian Grande (1450 metri) al di sopra di Castelluccio di Norcia. In Abruzzo la neve ha fatto ritorno a Campo Felice al di sopra dei 1400 metri, sulla Majella e a Roccaraso; nevicate anche tra gli impianti sciistici di CapracottaPrato Gentile e a Bocca della Selva in provincia di Benevento con accumuli localmente superiori ai 10 centimetri. Una spolverata di neve anche sui versanti occidentali, nel comprensorio del Monte Terminillo (al di sopra dei 1500-1600 metri) e sugli impianti di risalita di Monte Livata. La neve si è spinta infine sulle cime più alte dell’Appennino meridionale tra il Pollino e la Sila Grande al di sopra dei 1900 metri.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Tecnico Meteorologo certificato secondo lo schema WMO ed iscritto all'Associazione Meteo Professionisti (AMPRO); fondatore di Meteo Lazio nel 2014, realtà che vanta una rete di stazioni meteo private. Fornisce dati meteo e bollettini per svariate sedi di Protezione Civile nel Lazio.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia