Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 4 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – TEMPERATURE PRIMAVERILI in ITALIA, ma la CORRENTE a GETTO oscilla in maniera importante, i risvolti

METEO - TEMPERATURE PRIMAVERILI in compagnia dell'ALTA AFRICANA, ma l'ondulazione della CORRENTE A GETTO sull'Europa centrale porta già i primi disturbi NUVOLOSI sull'alto versante tirrenico, i dettagli

Oscillazione della corrente a getto verso l'Italia.
1 di 2
  • Anticiclone africano in Italia, con temperature primaverili

    Come spesso è accaduto durante questa stagione invernale, l’Italia sta facendo i conti con l’ennesima rimonta anticiclonica, la prima però di matrice sub-tropicale: sebbene infatti fin ora l’Anticiclone ha sempre presentato un’origine nettamente più oceanica (con le correnti provenienti dalle Azzorre) ora le correnti rinforzano direttamente dalle aree sahariane. Ciò, unitamente ad un maggior irraggiamento solare tipico del mese di febbraio, porta le temperature alle stelle.

    Temperature fin oltre i +21°C

    Le temperature che quest’oggi si sono registrate in Italia sono degne del clima primaverile. Molti valori termici sarebbe infatti in linea con le medie di aprile: nelle regioni meridionali diffusi sono i +18/+19°C, con punte locali che arrivano fin sui +20/+21°C anche superandoli. Oltre +21°C localmente anche sulle Isole Maggiori, dove anche qui fioccano numerosi i +18/+19°C. Anche al nord la situazione non si mostra tanto differente, con picchi termici prossimi ai +19°C nel bresciano.

    Disturbi nuvolosi sull’alto versante tirrenico

    Anticiclone con tempo soleggiato pressoché ovunque, meno che sull’alto versante tirrenico.

    Temperature a parte, anche le condizioni meteo risultano generalmente stabili in Italia grazie agli effetti dell’Anticiclone. Tuttavia, dei disturbi nuvolosi si riscontrano sull’alto versante tirrenico, talvolta con addensamenti anche piuttosto compatti: non è esclusa qualche locale e occasionale pioviggine sulla Liguria, con accumuli comunque irrisori. Tali disturbi nuvolosi sono innescati da un’ondulazione repentina della corrente a getto sull’Europa centrale, vediamo cosa comporterà nei prossimi giorni.

  • Un’ondulazione della corrente a getto porterà il freddo in Italia in settimana

    I risvolti dell’ondulazione repentina della corrente a getto sull’Europa centrale non si fermeranno qui: essa infatti, soprattutto a metà settimana e a partire dunque dalla giornata di mercoledì 26 febbraio, respingerà l’Alta pressione verso latitudini più meridionali, favorendo l’affondo di una saccatura di origine polare marittima, che riporterà il freddo sull’Italia e conseguentemente la neve a quote medio-basse. Sul quadro previsionale approfondiremo maggiormente all’interno di un apposito editoriale.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: