Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 3 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – VENTI IMPETUOSI sferzeranno a breve su varie regioni d’ITALIA, ecco quali

METEO - Le CORRENTI SCIROCCALI spireranno al CENTRO-SUD a velocità prossime e localmente oltre i 100km/h; ancora BORA sull'alto versante adriatico, i dettagli

Venti impetuosi in arrivo in Italia, anche localmente oltre i 100km/h.
1 di 2
  • Neve a quote basse sulle regioni centro-meridionali

    L’azione di un’ondata di freddo di origine artico continentale ha portato ieri e sta ancora portando i suoi effetti su molte regioni italiane del centro-sud, con neve fino a bassa quota intorno ai 300/500 metri dipendentemente dalle regioni e più alta in Calabria. Gli accumuli iniziano a farsi abbondanti a quote collinari, mentre seppur i fiocchi si siano fatti vedere fino in pianura e sulle coste sul medio-basso versante adriatico ieri, non si è registrato alcun accumulo

    Nelle prossime ore poderosa risalita della quota neve

    Nelle prossime ore della sera e nelle prime ore della giornata di domani giovedì 26 marzo, la quota neve in molte aree italiane subirà un’impennata su valori intorno ai 1000 metri al sud, leggermente più bassa sul medio-basso Lazio. Si mantiene invece ancora bassa sul settore adriatico centrale. In molti si chiederanno com’è possibile che con l’avanzare della serata e della notte la quota neve e di conseguenza anche le temperature si alzeranno. Risponderemo a questa domanda nel prossimo paragrafo.

    Richiamo di venti sciroccali, prossimi ai 100km/h

    La responsabilità è da affibbiare completamente alla ventilazione: grazie all’avvicinamento della perturbazione afro-mediterranea, essa col suo moto ciclonico pescherà aria più calda dal nord-Africa gettandola direttamente sulla nostra Penisola, con venti che in alcune aree sfioreranno i 100km/h e superandoli pure localmente. Lo scirocco sarà la principale causa di un rialzo delle temperature anche piuttosto netto e di conseguenza della quota neve.

  • Bora sull’alto versante adriatico

    Continuerà invece a spirare la bora sull’alto versante adriatico in maniera anche piuttosto intensa e intorno ai 70/80km/h, poiché il freddo artico continuerà ad essere presente ma a transitare lentamente verso ovest, agganciando fra qualche giorno il flusso atlantico che ne depotenzierà in maniera anche piuttosto sensibile la portata gelida. Temperature che dunque al nord resisteranno piuttosto basse, mentre al centro-sud il rialzo sarà più netto e immediato.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: