Martedì 20 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

NEVE ALPI: accumuli oltre il metro in quota ma fiocchi fino a 1000 metri

1 di 3
  • Le Alpi sono state imbiancate abbondantemente, con accumuli di neve oltre il metro in quota ma fiocchi fino a 1000 metri.

    Neve abbondante in quota sulle Alpi, con accumuli oltre il metro, metro e mezzo specie sopra i 1800-2000 metri. Fiocchi però anche più in basso. Fonte: popso.it

    Il maltempo ha portato anche la neve sulle Alpi, abbondante in quota

    Le intense perturbazioni atlantiche che hanno determinato un intenso peggioramento meteo in Italia nei giorni scorsi e anche in questo inizio di novembre, non hanno portato solamente piogge e temporali ma anche tanta neve soprattutto sulle Alpi. Sono le vette ad aver visto gli accumuli più abbondanti, localmente superiori al metro sia sui settori occidentali sia su quelli centro orientali. A Cervinia queste abbondanti nevicate hanno portato alla decisione di aprire in parte la stagione sciistica già la prossima settimana. A Passo dello Stelvio la neve ha completamente bloccato il passo con accumuli oltre i 3 metri, ma su tutte le Alpi fino a 1800/2000 metri le nevicate sono state copiose. Il limite delle nevicate si sta alzando sulle Alpi, con la pioggia che è arrivata a pulire le località a quote medie dai fiocchi di neve caduti nei giorni scorsi.

    Oltre il metro in quota ma la neve si è spinta anche sotto i 1500 metri

    La neve è stata abbondante in quota ma non sono mancati fiocchi anche più in basso sulle Alpi. Sui settori occidentali in particolare il limite delle nevicate si è spinto fin verso i 1000 metri, mentre sulle zone centrali alpine i fiocchi sono scesi fino a 1300 metri circa. Più alta la quota neve sulle Alpi orientali, dove però non sono mancati fenomeni fino a 1400-1500 metri circa: imbiancate le località sciistiche del Trentino Alto Adige, nevicate a quote più alte invece tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

  • Evoluzione della situazione meteo sull’Italia per il prossimo weekend

    Il prossimo weekend sono attese condizioni meteo ancora all’insegna dell’instabilità, con piogge e temporali sparsi localmente anche intensi. Le temperature più alte però impediranno alla neve di cadere sulle Alpi a quote medie, con ancora fiocchi però in quota. Si inizierà sabato 03 novembre con precipitazioni soprattutto sulle Isole Maggiori e al Nord Ovest. Saranno Sicilia e Sardegna a vendere i fenomeni più intensi, con possibili nubifragi. Domenica il maltempo non darà tregua secondo le ultime uscite dei modelli, con un nuovo possibile peggioramento meteo su gran parte dell’Italia ad iniziare dai settori tirrenici. Piogge e temporali interesseranno il Centro Sud e poi anche le regioni settentrionali, aprendo le porte ad una nuova settimana sempre all’insegna dell’instabilità. Seguite quindi tutti i prossimi aggiornamenti sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.