Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 23 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Nubifragi in arrivo sull’Italia: la Protezione Civile sta diramando l’allerta arancione. Lista città colpite

La Protezione Civile ha diramato il bollettino relativo alla situazione meteo per la giornata di lunedì 10 giugno 2019

1 di 3
  • Maltempo in alcune regioni del nord Italia lunedì 10 giugno 2019

    Nella giornata di domani, lunedì 10 giugno 2019, il maltempo accompagnerà alcune regioni del nord Italia. Di seguito potrete leggere la situazione aggiornata in relazione alle zone interessate da forti temporali, con la Protezione Civile che ha emesso il consueto bollettino.

    Fonte foto: protezionecivile.gov.it

    Protezione Civile, allerta arancione e gialla in Piemonte, allerta gialla in Valle d’Aosta

    Per quanto riguarda la giornata di lunedì 10 giugno 2019, la Protezione Civile ha dichiarato lo stato di moderata criticità per rischio temporali e allerta arancione in Piemonte: Toce. Ordinaria criticità per rischio temporali e allerta gialla in Piemonte: Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Pianura settentrionale

    Ordinaria criticità per rischio temporali e allerta gialla in Valle d’Aosta: Bassa Valle d’Aosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle dAyas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney, Dorsale settentrionale e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Valle d’Aosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline,Valle di Saint Barthelemy e Valtournenche, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhemes. Ordinaria criticità per rischio idrogeologico e allerta gialla in Valle D’Aosta: Dorsale settentrionale e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Valle dAosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline,Valle di Saint Barthelemy e Valtournenche.

    Fonte foto: protezionecivile.gov.it

    Dunque, le città maggiormente colpite risulteranno essere: Aosta, Novara, Vercelli e Biella.

    Protezione Civile, allerta arancione e gialla in Lombardia

    In relazione alla giornata di lunedì 10 giugno 2019, la Protezione Civile ha dichiarato lo stato di moderata criticità per rischio temporali e allerta arancione in Lombardia nelle seguenti zone: Nodo idraulico di Milano, Bassa pianura occidentale, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali. Ordinaria criticità per rischio idraulico e allerta gialla in Lombardia: Nodo idraulico di Milano. Ordinaria criticità per rischio temporali e allerta gialla in Lombardia: Pianura centrale, Laghi e Prealpi orientali, Alta Valtellina, Appennino pavese, Alta pianura orientale, Valchiavenna, Media-bassa Valtellina, Orobie bergamasche, Valcamonica, Bassa pianura orientale. Ordinaria criticità per rischio idrogeologico e allerta gialla in Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali.

    Fonte foto: protezionecivile.gov.it

    Dunque, le città maggiormente colpite risulteranno essere: Milano, Como, Monza, Lecco, Varese, Bergamo, Cremona e Mantova.

  • Protezione Civile, allerta arancione in Trentino Alto Adige e allerta gialla in Veneto

    Per quanto riguarda la giornata di lunedì 10 giugno 2019, la Protezione Civile ha dichiarato lo stato di moderata criticità per rischio temporali e allerta arancione in Trentino Alto-Adige nelle seguenti zone: Provincia Autonoma di Bolzano.

    Ordinaria criticità per rischio temporali e allerta gialla in Veneto nelle seguenti zone: Alto Piave.

    Fonte foto: protezionecivile.gov.it

    Dunque, le città e i comuni maggiormente colpiti risulteranno essere: Bolzano, Oronzo di Cadore e Cortina d’Ampezzo.

  • TENDENZA 10-14 GIUGNO: picco del caldo e poi? Ecco l’evoluzione meteo

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.