Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, Bassetti contro il Green Pass: “L’Italia non è pronta ad averlo sui luoghi di lavoro. L’abbiamo fatto diventare…”

Mentre il Italia si accende la polemica sull'obbligo di Green Pass nei posti di lavoro, il virologo Matteo Bassetti ha espresso il suo parere sulla certificazione verde.

Coronavirus, Bassetti contro il Green Pass: “L’Italia non è pronta ad averlo sui luoghi di lavoro. L’abbiamo fatto diventare…”
Matteo Bassetti. Fonte foto: Ansa.it
1 di 2
  • Covid-19, domani entrerà in vigore il nuovo decreto Green Pass

    Mentre prosegue la campagna di vaccinazione, in Italia in queste ore si infiamma il dibattito relativo al Green Pass, con diverse proteste che si stanno accendendo in molte zone del Paese. Nel mirino delle polemiche è finito il il nuovo Decreto Green Pass che entrerà in vigore proprio a partire dalla giornata di domani, venerdì 15 ottobre 2021, con il quale il Governo Draghi ha stabilito che solo i lavoratori in possesso del Green Pass potranno accedere ai luoghi di lavoro (sia pubblici che privati). A tal proposito, nelle scorse ore il Presidente del Consiglio ha firmato un nuovo Dpcm ad hoc nel quale vengono chiarite le modalità con le quali si realizzeranno i controlli per i possessori della certificazione verde sia per quanto riguarda la pubblica amministrazione sia per quanto concerne le aziende. CORONAVIRUS, ECCO QUAL È IL VACCINO MIGLIORE CONTRO I RICOVERI IN OSPEDALE: I RISULTATI DELLO STUDIO

    Coronavirus, Bassetti contro il Green Pass

    Tra coloro che in questi giorni si stanno schierando contro il Green Pass c’è anche il noto virologo Matteo Bassetti, il quale è intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica “I Lunatici” in onda su “Rai Radio2” e – come riportato da “Agi.it” – ha dichiarato: “Io a questo Green Pass non sono più a favore. Così come è oggi non ha nessun senso continuare”. Secondo Bassetti, infatti, oggi la certificazione verde è diventata uno strumento per portare le persone a farsi i tamponi, anziché i vaccini. Il virologo, inoltre, ha sottolineato come in questo momento il nostro Paese sia chiamato a fare una scelta: “Bisogna decidere che cosa si deve fare con i luoghi di lavoro. O al lavoro va solamente chi è vaccinato, oppure facciamo il Green Pass alla francese”. In Francia, infatti, la certificazione verde viene rilasciata solo a coloro che hanno provveduto a vaccinarsi e non è possibile ottenerla attraverso un tampone (come invece accade in Italia). CORONAVIRUS, NUOVO IMPORTANTE ANNUNCIO DEL MINISTRO ROBERTO SPERANZA

    Bassetti: “Il Green Pass ha senso per stimolare la vaccinazione

    Nel corso del suo intervento a “I Lunatici” in onda su “Rai Radio2”, il Professor Bassetti – come riportato da “Agi.it” – ha chiarito ulteriormente la sua posizione sul Green Pass, spiegando che la certificazione verde ha senso solo se viene intesa come uno strumento per stimolare la vaccinazione: “Se deve essere uno strumento per far spendere alla gente duecento euro al mese di tampone, è una stupidaggine”. Inoltre, il noto virologo si è soffermato sulla questione relativa alla durata della validità del Green Pass, sostenendo che portarla a 72 ore non avrebbe senso. Infine, Bassetti ha ribadito così la sua contrarietà alla certificazione verde così come è stata concepita: “Diciamo allora che l’Italia non è pronta ad avere il Green Pass sui luoghi di lavoro dal 15 di ottobre”. Secondo il noto virologo occorrerebbe rimandarlo a data da destinarsi, lasciandolo obbligatorio in tutti i luoghi di aggregazione, ripensando al tempo stesso l’intera campagna vaccinale. Nella pagina successiva potrete leggere l’ultimo bollettino diramato dalla Protezione Civile. CORONAVIRUS, NUOVA PROPOSTA DEL GOVERNATORE: INTRODURRE ZONE VIETATE AI NON VACCINATI

    CONTINUA A LEGGERE

  • Coronavirus, dati aggiornati in Italia al 13 ottobre 2021

    Sulla base dei dati diffusi dalla Protezione Civile nella giornata di ieri, mercoledì 13 ottobre 2021, in Italia i casi di persone attualmente contagiate da Coronavirus risultano essere 80.451. Le persone decedute dall’inizio dell’epidemia sono 131.421 (+37 rispetto a martedì), mentre i guariti/dimessi 4.495.215 (+4.827). Le persone ricoverate in terapia intensiva, invece, risultano essere 367 (-3). In generale, il totale dei casi è di 4.707.087 (+2.772 rispetto a martedì).

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia