Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 28 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, nuova cura contro il Covid da Israele basata su tre farmaci molto noti

In Israele è in fase di test una cura anti coronavirus basata su tre farmaci: tutti i dettagli sulla scoperta scientifica

Coronavirus, nuova cura contro il Covid da Israele basata su tre farmaci molto noti
Foto PixaBay.com
1 di 2
  • Coronavirus, nuova cura contro il Covid da Israele basata su tre farmaci molto noti

    Una terapia basata su tre vecchi farmaci notoriamente impiegati per la cura di altre patologie potrebbe essere la soluzione definitiva contro il Covid-19. Ad affermarlo è il biochimico Isaiah Arkin. L’efficacia è molto vicina al 100% anche contro le varianti del coronavirus. Intanto in Israele aumenta il numero dei contagiati e vengono prese nuove misure per arginare la diffusione.

    Possibile terapia anti-Covid con un’efficacia vicina al 100%

    Mentre tutto il mondo si concentra sulla campagna vaccinale, in Israele si sta mettendo a punto una terapia a base di farmaci solitamente impiegati per la cura di altre patologie: un anti-aterosclerosi, un antitumorale e un anti-HIV. In un’intervista al The Time of Israel, il biochimico della Hebrew University Isaiah Arkin, ha spiegato che l’interazione tra i tre farmaci ha consentito, a soggetti non affetti da particolari patologie, di sconfiggere le cellule infettate da Sars-CoV-2 in appena due giorni. Pare che l’efficacia del mix si estenda anche alle altre varianti del virus, compresa quella Delta, ormai predominante in Israele e che giornalmente lascia registrare numeri da capogiro. Il recente studio ha avviato la sperimentazione in laboratorio dei tre medicinali ed è attualmente sotto la revisione di altri esperti del settore. NOVITÁ IMPORTANTI SUL GREEN PASS, TUTTI I DETTAGLI

    Farmaci anti-Covid: quali sono e su cosa agiscono

    Non si tratta di farmaci per arginare i danni da Covid-19 o per alleviarne i sintomi, ma di una cura basata sull’efficacia di tre medicine normalmente utilizzate in altri ambiti, ovvero il Darapladib, usato ai giorni nostri per il trattamento dell’aterosclerosi, l’antitumorale Flumatinib e un anti-HIV. I principi attivi contenuti nei farmaci non vanno ad agire direttamente sulla proteina Spike di Sars-CoV-2 ma su altre due che difficilmente mutano con lo sviluppo delle varianti. Da qui, la convinzione che il cocktail di medicine possa essere efficace anche contro le altre forme di Covid in circolo. Ciò quindi potrebbe rappresentare una nuova speranza nella lotta contro il virus. Naturalmente i test sono ancora in fase di esecuzione: solo più avanti si potranno avere o meno delle notizie concrete. I NUOVI CRITERI PER ENTRARE IN ZONA GIALLA

    CONTINUA A LEGGERE

  • Coronavirus, la situazione in Israele

    Intanto in Israele, in sole 24 ore, sono stati registrati 1400 contagi da variante Delta, il dato più elevato ottenuto negli ultimi quattro mesi. La situazione ha costretto nei giorni scorsi le autorità ad adottare entro le prossime ore nuove restrizioni per contenere la diffusione del virus. Si sta valutando, peraltro, la possibilità di una terza dose di vaccino.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia