Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 13 Ottobre
Scarica la nostra app

Forte esplosione e colata lavica: il vulcano Stromboli torna a farsi sentire. Ecco cos’è successo

Nelle scorse ore il vulcano Stromboli è tornato a farsi sentire con una forte esplosione e una colata lavica fino alla costa

Forte esplosione e colata lavica: il vulcano Stromboli torna a farsi sentire. Ecco cos’è successo
Un'immagine dello Stromboli in attività, 4 agosto 2019. ANSA/LARA GALLINA
1 di 2
  • Esplosione sul cratere nord del vulcano Stromboli avvertita dalla popolazione

    Il vulcano Stromboli è tornato a farsi sentire: nelle scorse ore, infatti, una forte esplosione sul cratere nord è stata distintamente avvertita dalla popolazione locale e dai turisti. L’esplosione ha dato vita, come riporta Fanpage.it, anche ad una nuova colata lavica: il materiale caldo è rotolato fino alla costa. L’esplosione, come fanno sapere Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Osservatorio Etneo, è stata registrata alle 16:17. Leggi anche Lo Stromboli erutta, la lava arriva fino al mare: fumo, cenere e paura sulle Eolie, ecco cosa succede (VIDEO)

    Il maltempo ha reso impossibile l’osservazione della colata

    L’esplosione delle scorse ore è stata avvertita distintamente dal borgo di Ginostra: contestualmente è stata registrata anche una scossa di terremoto di intensità superiore alla media. Le colate che solitamente vengono osservate e anche riprese in foto e in video, comunque, questa volta non si sono viste a causa delle condizioni meteo e della maltempo che hanno reso la visibilità scarsa. L’esplosione ha comunque prodotto una significativa emissione di materiale piroclastico. Leggi anche Vulcano si sveglia, attività vulcanica rilevata dall’INGV: allerta per i cittadini, ecco cosa sta succedendo e dove

    Il report dell’Ingv

    Come spiegato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, “per quanto riguarda l’ampiezza media del tremore quexsta ha subito un rapido incremento alle 16:17 e si è portata verso valori alti. Successivamente tale parametro si è riportato su valori medio bassi. Non sono state rilevate variazioni significative”. L’esplosione, come spiegano gli esperti, è stata presumibilmente alimentata dall’area craterica nord. Leggi anche Dopo ben 133 anni si risveglia in Italia Vulcano alle isole Eolie, scatta l’allerta gialla

  • A settembre l’ultima esplosione

    Il materiale piroclastico emesso dall’emissione ha superato la terrazza craterica, interessando l’area del Pizzo Sopra la Fossa e la Sciara del Fuoco, con rotolamento del materiale fino alla linea di costa. Poche settimane fa, lo scorso 11 settembre, si è verificato l’ultimo evento vulcanico dello Stromboli con un’esplosione lavica dal cratere molto evidente che aveva provocato un boato e un terremoto.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia