Venerdì 19 Luglio
Scarica la nostra app

Lunga sequenza di terremoti in corso al centro Italia, scosse avvertite nettamente e grande apprensione. Dati INGV

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una lunga sequenza sismica in corso nel centro Italia, con diverse scosse in Umbria

Lunga sequenza di terremoto in corso al centro Italia, scosse avvertite nettamente e grande apprensione. Dati INGV
  • Terremoto Umbria: sequenza sismica in corso

    Nella giornata di oggi, mercoledì 17 aprile 2019, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una sequenza sismica ancora in corso in Umbria, con circa 20 scosse verificatesi tra quelle di magnitudo pari o superiore a 2.0 e le strumentali. La prima scossa e, al momento, la più forte è stata avvertita questa notte alle 05:46 di magnitudo 3.2 a Montefalco, in provincia di Perugia, con ipocentro a 9 chilometri di profondità. L’evento sismico è stato localizzato a 8 chilometri a sud-ovest di Foligno (57.155 abitanti), a 30 chilometri a sud-est di Perugia (166134 abitanti), a 39 chilometri a nord di Terni (111501 abitanti) e a 70 chilometri a nord-est di Viterbo (67173 abitanti).

    Terremoto Umbria, le altre scosse di giornata

    Dopo la scossa di terremoto che si è verificata alle 05:46 di questa notte, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato altre scosse in provincia di Perugia. Alle 05:51, sisma a Bevagna (PG), con ipocentro a 9 chilometri di profondità. Alle 13:59, invece, scossa di terremoto di magnitudo 2.6 nuovamente a Montefalco (PG) – dopo quella di stanotte – questa volta di magnitudo 2.6 ed ipocentro a 9 chilometri di profondità. Alle 15:07, invece, nuovo sisma ancora una volta a Montefalco, di magnitudo 2.0 ed epicentro sempre a 9 chilometri di profondità.

    Terremoto Umbria, scuole chiuse a Gualdo Cattaneo

    In seguito alla scossa di terremoto di terremoto registrata questa notte a Montefalco, Andrea Pensi, sindaco di Gualdo Cattaneo ha pubblicato un post sulla propria pagina Facebook nel quale ha annunciato che, in considerazione della prossimità dell’evento sismico a Gualdo Cattaneo e vista la necessità di realizzare delle verifiche sugli edifici, è stata assunta in maniera del tutto precauzionale la decisione di chiudere precauzionalmente le scuole. Un analogo provvedimento, secondo quanto riportato da “Tuttooggi.info” è stato assunto dal sindaco di Giano dell’Umbria e di Bevagna, vale a dire Marcello Bioli e Annarita Falsacappa.

  • Scossa di terremoto Sicilia oggi, 17 aprile 2019

    Nella giornata di oggi, inoltre, tra le ore 13.11 e le 13.35 l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato quattro lievi scosse di magnitudo 2.0 e 2.1 a Sant’Alfio, in provincia di Catania, con ipocentri compresi tra 10 e 5 chilometri di profondità. L’evento sismico è stato localizzato a 18 chilometri a nord di Acireale, 31 chilometri a nord di Catania e 57 chilometri a sud ovest di Reggio Calabria.

    Scossa di terremoto in Basilicata oggi, 17 aprile 2019

    Questa notte, inoltre, alle ore 3:53, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 in Basilicata, con ipocentro a 7 chilometri di profondità. L’evento sismico è stato localizzato a 30 chilometri a ovest di Potenza, a 45 chilometri a est di Battipaglia e a 61 chilometri a est di Avellino.

  • Terremoto oggi 17 aprile 2019, le forti scosse registrate nel mondo

    Per quanto riguarda la situazione sismica mondiale di oggi, mercoledì 17 aprile 2019, non ci sono forti scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 6.0 da segnalare. Nelle prossime ore ulteriori aggiornamenti sulle scosse registrate in Italia.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: