NanoPress

Terremoto: individuata la faglia in grado di “distruggere” il Colosseo. La spiegazione degli esperti

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Terremoto: ecco la pericolosa fagli che ad intervalli di tempo superiore ai 1000 anni genererebbe terremoti devastanti

Segnala
Faglia: trovata la pericolosa faglia italiana in grado di determinare sismi devastanti. Fonte:www.rai.tv
  • Lo studio italiano

    Studi e continue ricerche hanno trovato la famosa faglia che provocò in passato il devastante terremoto che colpì anche Roma, “spezzando” il Colosseo. A quanto pare, sembrerebbe proprio che il sistema di faglie del Monte Vettore che si è attivato in occasione del sisma del 2016 nel centro Italia è stato lo stesso responsabile del terremoto che nel V secolo danneggiò molti monumenti di epoca romana, compreso il Colosseo. Questo è indicato da uno studio del tutto italiano, pubblicato sulla rivista Tectonics. Secondo tale studio questa faglia è in grado di generare terremoti distruttivi a distanza di 1500/2000 anni uno dall’altro e se andiamo indietro nel passato vediamo che alcuni eventi catastrofici si sono avuti.

    Ricerca guidata da Paolo Galli

    La ricerca è stata guidata da Paolo Galli, sismologo del Dipartimento nazionale della Protezione civile e dell’Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche ed è stata condotta con due Università, la Sapienza di Roma e Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara. Tale studio ha permesso di arrivare a capire in parte il comportamento di questa enorme faglia, in grado di generare terremoti intensi e spesso devastanti  (Fonte: Repubblica).

  • Le parole dell’esperto

    Tornando indietro con gli anni infatti è stato possibile trovare le cicatrici lasciate da questo devastante terremoto, sarebbero almeno sei i terremoti che hanno lasciato il segno. “Sapevamo in passato quella faglia aveva rilasciato forti terremoti, ma non era associata a terremoti avvenuti in tempi storici, cioè annotati nei registri o nelle fonti storiche”, ha detto all’ANSA Edoardo Peronace dell’Igag-Cnr.

    Evento devastante nel 443 d.C

    Un sisma particolarmente distruttivo è stato quello del 443 d.C., che ha lasciato il segno nei danni prodotti a chiese paleocristiane e a monumenti noti, primo fra tutti il Colosseo e ancora oggi questa faglia sarebbe in grado di provocare terremoti potenzialmente distruttivi, fortunatamente ad intervalli di tempo superiori ai 1000-1500 anni.

  • Conclusioni dello studio

    Questo studio si è mostrato molto interessante e fondamentale per capire il comportamento di questa faglia. Inoltre, è’ un risultato che, secondo i ricercatori, indica che anche altre faglie silenti potrebbero essere una minaccia e che per questo motivo andrebbero studiate attentamente (Fonte: Ansa.it).

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia ed un breve master. Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter