Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 21 Febbraio
Scarica la nostra app

Violenta scossa di magnitudo 7.1 in Giappone: ci sono oltre 100 feriti. I dettagli del sisma più potente dall’aprile del 2007

Dopo il violento sisma di magnitudo 7.1 registrato in Giappone, il numero dei feriti è salito oltre le 100 unità. Si è trattato del terremoto più forte dall'aprile del 2007

Violenta scossa di magnitudo 7.1 in Giappone: ci sono oltre 100 feriti. I dettagli del sisma più potente dall’aprile del 2007
Violenta scossa di magnitudo 7.1 in Giappone: ci sono oltre 100 feriti. I dettagli del sisma più potente dall'aprile del 2007
1 di 3
  • Violenta scossa di magnitudo 7.1 in Giappone: ci sono oltre 100 feriti

    Nelle scorse ore vi abbiamo dato conto della violenta scossa di terremoto di magnitudo 7.1 registrata in Giappone al largo della costa di Fukusima, la stessa area nella quale si era verificata la catastrofe del 2011 (tsunami e incidente nucleare). In questa occasione, però, fortunatamente, non sono state segnalate anomalie alle centrali nucleari e non è scattato nessun allarme tsunami. Secondo quanto riportato da “Tg24.sky.it”, però, in seguito alla violenta scossa in queste ore si segnalano circa 120 feriti. Stando a quanto riferito dalla Jma, vale a dire l’agenzia meteorologica giapponese, il sisma di magnitudo 7.1 che ha colpito ieri il Giappone è stato il più importante evento sismico che ha interessato il Paese nipponico dall’aprile del 2011, quando in Giappone si registro la devastante scossa di terremoto di magnitudo 9. Inoltre, sempre Jma ha sottolineato come la forte scossa registrata nelle scorse ore in Giappone possa far parte di un processo di assestamento delle placche teutoniche che risulta ancora in corso a distanza di 10 anni da quell’evento distruttivo. Di seguito potrete leggere delle diverse scosse di terremoto registrate oggi in Italia. TERREMOTO, LE ULTIME SCOSSE REGISTRATE IN ITALIA: I DATI UFFICIALI INGV

    Terremoto, ieri scossa in provincia di Catania

    Passiamo ad analizzare la situazione sismica italiana in relazione alla giornata di oggi, domenica 14 febbraio 2021. In tal senso, allo stato attuale non si sono verificate scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 2.0. Nella giornata di ieri, invece, sabato 13/02, alle ore 17:13, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto di magnitudo 2.4 in Sicilia, esattamente a Milo, in provincia di Catania, con ipocentro a 0 chilometri di profondità. Per quanto riguarda i Comuni che si trovano entro 20 chilometri dall’epicentro del terremoto, l’evento sismico in questione è stato localizzato a 11 chilometri da Milo, a 12 chilometri da Zafferana Etnea, a 13 chilometri da Sant’Alfio e a 14 chilometri da Maletto. Per quanto riguarda, invece, le città di almeno 50.000 abitanti situate entro 100 chilometri dall’epicentro del terremoto, il sisma in questione è stato localizzato a 22 chilometri a nord-ovest di Acireale, a 29 chilometri a nord di Catania, a 70 chilometri a sud-ovest di Reggio Calabria e a 70 chilometri a sud-ovest di Messina. IERI IERI VIOLENTO TERREMOTO DI MAGNITUDO 6.0 IN PAPUA NUOVA GUINEA: I DATI UFFICIALI EMSC

    Terremoto, ieri scossa in provincia di Perugia

    Nel corso del pomeriggio di ieri, sabato 13 febbraio 2021, alle ore 17:05, si è verificato un lieve sisma di magnitudo 2.1 in Umbria, esattamente a Pietralunga, in provincia di Perugia, con ipocentro a 7 chilometri di profondità. Per quanto riguarda i Comuni che si trovano entro 20 chilometri dall’epicentro del terremoto, in questo caso l’evento sismico è stato localizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a 5 chilometri da Pietralunga, a 10 chilometri da Gubbio, a 12 chilometri da Montone e a 15 chilometri da Cantiano. Per quanto riguarda, invece, le città di almeno 50.000 abitanti situate entro 100 chilometri dall’epicentro del terremoto, il sisma è stato localizzato a 33 chilometri a nord di Perugia, a 48 chilometri ad est di Arezzo, a 53 chilometri a nord-ovest di Foligno e a 66 chilometri a sud-ovest di Fano. Nella pagina successiva potrete leggere delle altre scosse di terremoto registrate in Italia. IERI FORTE TERREMOTO IN CILE : I DATI UFFICIALI EMSC

    CONTINUA A LEGGERE

  • Terremoto, ieri intensa scossa nel distretto Adriatico Centrale

    Nel corso della giornata di ieri, sabato 13 febbraio 2021, alle ore 06:28, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia  ha registrato una intensa scossa di terremoto di magnitudo 3.5 nel distretto Adriatico Centrale (MARE), con ipocentro a 22 chilometri di profondità. L’evento sismico in questo caso è stato localizzato a 87 chilometri ad est di Pescara, a 91 chilometri a nord di San Severo, a 92 chilometri ad est di Montesilvano e a 92 chilometri ad est di Chieti.

  • Terremoto, ieri scossa in provincia di Messina

    Nell corso della nottata di ieri, sabato 13 febbraio 2021, alle ore 04:48, si è verificata una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.0 in Sicilia, esattamente a San Teodoro, in provincia di Messina, con ipocentro a 6 chilometri di profondità. L’evento simico in questo caso è stato localizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a 53 chilometri a nord-ovest di Acireale, a 54 chilometri a nord-ovest di Catania, a 63 chilometri a nord-est di Caltanissetta e a 90 chilometri ad ovest di Messina.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora