Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 17 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Inondazioni e alluvioni lampo stanno determinando gravi danni alla popolazione: ci sono strade interrotte e case distrutte. Aumenta il numero dei morti in Sudan

Inondazioni e alluvioni lampo stanno provocando gravi danni in Sudan. Aumentano le vittime

Maltempo in Sudan, aumentano le vittime. Foto:Flickr
1 di 4
  • Piogge torrenziali in Sudan, devastazione in molte aree

    Come abbiamo riportato anche negli ultimi giorni, piogge torrenziali stanno determinando gravissime conseguenze nel sud-est asiatico, soprattutto in India, ma anche Nepal, parte della Cina e in Bangladesh, con frane e smottamenti che stanno continuando ad uccidere. Non solo Asia ma anche parte dell’Africa orientale sta facendo i conti con piogge e temporali, come ad esempio il Sudan.

    Alluvione: oltre 60 morti negli ultimi due mesi

    Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa ufficiale Suna, almeno 62 persone sono morte e altre 98 sono rimaste ferite a cause delle inondazioni che hanno devastato il Sudan nel corso delle ultime settimane. Il Paese è colpito dalle piogge torrenziali ormai da oltre un mese ma non sono manate anche situazioni di alluvioni lampo come riportato anche precedentemente.

    37.000 case distrutte

    Oltre 37 mila abitazioni sono state distrutte o sono rimaste danneggiate gravemente nel corso di questi ultimi giorni. La regione più colpita è lo Stato del Nilo Bianco, nel sud, dove l’inondazione del fiume Nilo “rimane ancora il problema più grande”.

    (Fonte: ansa.it)

  • Strade sommerse, abitazioni e auto distrutte

    Lo scorso mese invece, piogge torrenziali e inondazioni hanno colpito circa 13.000 persone nel Darfur e nel Sudan orientale. Molte le persone costrette ad evacuare e che ancora in queste ore si ritrovano senza una casa in queste zone dell’India. L’alluvione ha creato danni gravissimi, lasciando dietro di se una scia di devastazione. Inoltre, secondo quanto dichiarato da “alertageo.org”, numerose strade e distretti di varie città sono state sommerse dall’acqua e fango e le abitazioni andate gravemente danneggiate. Rischia di diventare “una catastrofe umanitaria”qualora le autorità non intervenissero.

  • Si temono altre grandi piogge

    Come riportato da “ansa.it”, secondo quanto dichiarato dall’Onu, c’è il rischio di altre forti piogge o inondazioni“, e la stagione delle piogge dovrebbe terminare a ottobre. Ancora oltre un mese di meteo avverso e favorevole a episodi di intenso maltempo. Come ricordato anche prima, il Sudan sta facendo i conti con piogge torrenziali ma una situazione ancora più grave è presente nel sud-est asiatico, tra Cina, India, Bangladesh e Nepal.

  • Seguiteci sul nostro canale Youtube

    Tornando al meteo sulla nostra penisola, ancora clima estivo ma con numerose situazioni temporalesche pomeridiane sui rilievi. Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo tra l’altro anche ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.