Maltempo, allerta arancione della Protezione Civile su 7 regioni italiane: attesi nubifragi e violenti temporali

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Maltempo, allerta arancione su diverse regioni. Forti temporali in arrivo

Segnala
Allerta meteo: arancione per sette regioni italiane. Fonte:InterNapoli
  • Maltempo, piogge e temporali in atto su gran parte dell’Italia

    Maltempo intenso continua ad interessare la nostra penisola con piogge e temporali molto intensi, soprattutto lungo le regioni tirreniche. Le temperature stanno aumentando, soprattutto al centro-sud, dove soffiano forti venti di libeccio che hanno alzato drasticamente la quota neve sin oltre i 1500 metri di quota in appennino. Nelle prossime ore avremo un ulteriore peggioramento meteo al centro Italia dove le precipitazioni saranno a carattere di rovescio o temporale, mentre il tempo comincerà a migliorare al nord-ovest, dopo le recenti piogge e nevicate. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

    Allerta arancione per oggi

    L’avviso prevede dalla serata di ieri, venerdì 1° febbraio, venti forti, con raffiche di burrasca, dai quadranti meridionali, sui settori costieri di Abruzzo e Molise, con mareggiate lungo le coste esposte. Dalle prime ore di oggi, sabato 2 febbraio, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sull’Umbria, specie sui settori meridionali, sul Lazio e sui settori occidentali dell’Abruzzo e del Molise. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, e forti raffiche di vento. Sempre per la giornata odierna attesi, inoltre, venti forti dai quadranti meridionali, con rinforzi fino a burrasca, sulla Puglia e sui settori ionici della Basilicata e della Calabria centro-settentrionale, con mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, sabato 2 febbraio, allerta arancione per rischio idraulico e idrogeologico sulla Liguria di levante, su gran parte dell’Emilia-Romagna, sulla Toscana settentrionale, sull’area centro meridionale dell’Umbria, sul settore sud-orientale del Lazio, sul versante occidentale dell’Abruzzo, sull’area centrale della Campania. Valutata allerta gialla sul Veneto orientale, sul Friuli Venezia Giulia, sui restanti territori di Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Campania, su gran parte del Molise e della Basilicata, sul versante occidentale della Sardegna.

  • Maltempo con clima non freddo

    Maltempo che continuerà anche nelle prossime ore e nella giornata di domani, domenica 3 Febbraio la quota neve tornerà a calare anche in appennino, dopo essersi portata oltre i 1500 metri tra ieri ed oggi. La prossima settimana sarà dinamica, con molte occasioni piovose ma poco invernale sulla nostra penisola. Gli ultimi aggiornamenti fanno pensare che qualcosa possa sbloccarsi, come detto da giorni, all’inizio della seconda decade di febbraio, fino ad allora avremo temperature in media o localmente sopra la media stagionale ma non mancheranno precipitazioni da nord a sud. Vi invitiamo quindi a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sia sul nostro sito meteo che sul nostro canale Youtube, per rimanere sempre informati sull’evoluzione del tempo e sul possibile ritorno della neve nel mese di febbraio.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter