Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 23 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

TENDENZA METEO: giugno potrebbe esordire con il caldo, intanto ancora temporali

METEO - Caldo in arrivo per l'inizio di giugno? Forse, ma intanto ancora atmosfera instabile e temporali in Italia

Anticiclone africano per l'inizio di giugno?
Anticiclone africano per l'inizio di giugno?
1 di 4
  • Caldo in arrivo da giugno

    Nei prossimi giorni non è previsto il passaggio di vere e proprie perturbazioni in Italia ma le condizioni meteo resteranno comunque instabili favorendo lo sviluppo di temporali e acquazzoni specie sui rilievi al pomeriggio. Intanto tra poco meno di dieci giorni terminerà anche questa primavera 2019 iniziata calda e secca ma terminata fresca e piovosa con un maggio decisamente atipico. Ultime uscite dei modelli meteo che confermano un rialzo delle temperature con l’arrivo dell’estate meteorologica, prima ondata di caldo dunque con giugno?

    Inizio dell’estate 2019

    La distanza temporale è ancora troppo elevata ma diversi modelli concordano e confermano da diversi giorni sull’espansione di un promontorio anticiclonico di origine africana sul Mediterraneo centro-occidentale. Nei primi giorni di giugno potremmo così avere condizioni meteo tipicamente estive con le temperature massime che non faticherebbero a raggiungere i +28/30 gradi specie nelle zone interne. Più fresco invece lungo le coste in quanto le temperature superficiali del mare sono al di sotto delle medie e ci vorranno parecchi giorni dunque per riscaldare anche la massa d’acqua.

    Tendenza meteo per giugno 2019

    Anomalie di temperatura previste dal modello ECMWF per giugno 2019 - effis.jrc.ec.europa.eu

    Anomalie di temperatura previste dal modello ECMWF per giugno 2019 – effis.jrc.ec.europa.eu

    I principali modelli stagionali come ECMWF o NMME mostrano una partenza un po’ rallentata almeno per quello che riguarda l’area Mediterranea. Le anomalie positive di temperatura, così come quelle di geopotenziale, dovrebbero infatti riguardare l’Europa orientale e la Scandinavia. L’attuale evoluzione meteo mostra infatti la presenza di anticicloni spesso sbilanciati verso le alte latitudini e questo potrebbe continuare in parte anche durante il mese di giugno. Condizioni meteo più asciutte su buona parte dell’Europa centrale mentre le precipitazioni potrebbero risultare localmente sopra la media sul Mediterraneo centro-orientale.

  • Temperature in ripresa ma ancora clima fresco

    Spaghi del modello GFS per l'Italia centrale, temperature in progressivo aumento - wetterzentrale.de

    Spaghi del modello GFS per l’Italia centrale, temperature in progressivo aumento – wetterzentrale.de

    Dando uno sguardo agli spaghi del modello GFS ci accorgiamo subito che le temperature sono ancora sotto le medie del periodo ma che nei prossimi giorni tenderanno ad aumentare. I valori dovrebbero comunque rimanere in linea con le medie almeno fino alla fine del mese con clima dunque più caldo ma tipico della tarda primavera. Condizioni meteo stabili e maggior soleggiamento nelle ore diurne favoriranno un aumento delle temperature massime che potrebbero anche toccare i +24/26 gradi specie su Pianura Padana e zone interne del Centro-Sud.

  • Ecco dove i temporali più intensi

    Temporali pomeridiani nelle zone interne previsioni dal nostro modello WRF nella giornata di domani 23 maggio

    Temporali pomeridiani nelle zone interne previsioni dal nostro modello WRF nella giornata di domani 23 maggio

    La lacuna barica ancora presente su buona parte di Europa e Mediterraneo favorirà la formazione di temporali già nel pomeriggio odierno. Fenomeni più intensi nelle prossime ore specie su Nord-Est, Toscana, Umbria, marche e Abruzzo. Domani condizioni meteo stabili al mattino con nubi sparse e schiarite, peggiora al pomeriggio con temporali specie su Friuli, Veneto, Emilia Romagna e zone interne del Centro-Sud. Poche variazioni anche nella giornata di Venerdì quando sarà ancora l’instabilità pomeridiana a farla da padrone con temporali specie su Alpi e Appennino. Nel corso del weekend l’arrivo di una perturbazione dovrebbe invece portare un peggioramento generalizzato specie nella giornata di Domenica.

  • Vi invitiamo dunque a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.