Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 24 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Inizio prossima settimana instabilità in aumento, poi AFFONDO FREDDO con MALTEMPO INVERNALE. TENDENZA

Meteo - Anticiclone di blocco in Atlantico permetterà un deciso affondo freddo verso il Mediterraneo nella prossima settimana, portando clima invernale in Italia

METEO – Inizio prossima settimana instabilità in aumento, poi AFFONDO FREDDO con MALTEMPO INVERNALE. TENDENZA
1 di 3
  • Ancora piogge e temporali tra oggi e domani

    Salve e ben ritrovati cari amici del Centro Meteo Italiano. A causa della goccia fredda arrivata nel weekend scorso, sul Mediterraneo centro-occidentale risulta ancora attiva una circolazione depressionaria all’interno della quale si formano e si muovono vari sistemi instabili che portano piogge e temporali sulla Penisola Italiana, specie al Centro-Sud. Fenomeni localmente anche intensi su Sicilia e Calabria, con possibili nubifragi, grandinate ed anche dei tornado. Nella giornata di domani, grazie alla rimonta dell’alta pressione le condizioni meteo tenderanno a migliorare specie al Centro-Nord con cieli soleggiati, ma anche nebbia in Val Padana. Residue piogge ancora sulle regioni peninsulari del Sud e sulle regioni adriatiche.

    Anticiclone sull’Europa centro-occidentale porta bel tempo in Italia

    L’anticiclone delle Azzorre nel corso dei prossimi giorni si va ad espandere sull’Europa centro-occidentale e sul Mediterraneo, portando i suoi massimi di pressione sul continente europeo tra i giorni di venerdì e sabato, con valori massimi di pressione al suolo intorno ai 1030 hPa tra Francia e Isole Britanniche. Tempo stabile e soleggiato quindi su tutta la Penisola Italiana tra venerdì e il weekend con temperature in aumento nei valori massimi specie al Centro-Nord. Questa potrebbe però essere solo una breve parentesi stabile, con nuovo peggioramento meteo che potrebbe essere pronto ad arrivare nella prossima settimana.

    Instabilità in arrivo ad inizio prossima settimana

    Gli ultimi aggiornamenti del modello americano mostrano per la prima parte della prossima settimana un robusto anticiclone sull’Atlantico con valori di pressione al suolo fino a 1035 hPa tra Islanda ed Isole Britanniche, bloccando cosi i normali flussi zonali sul continente europeo. Questo permetterà cosi la discesa di una vasta saccatura depressionaria colma di aria fredda sull’Europa centro-occidentale e diretta verso la Penisola Iberica. Condizioni meteo instabili potrebbero cosi raggiungere il Nord Italia, accompagnate anche da un calo delle temperature. Il resto del Paese, soprattutto il Sud, risulterebbe invece ancora protetto dall’alta pressione.

    CONTINUA A LEGGERE​

  • Possibile affondo freddo nella seconda parte della prossima settimana

    Stando sempre agli ultimi aggiornamenti del modello americano GFS, nella seconda parte della prossima settimana troviamo ancora un robusto anticiclone di blocco sull’Atlantico appena a sud della Groenlandia, con valori di pressione al suolo fino a 1040 hPa. In questo modo un primo vero affondo freddo potrebbe muovere verso il Mediterraneo, portando sulla Penisola Italiana un generale crollo termico e condizioni meteo instabili. Maltempo quindi con caratteristiche quasi invernali, con piogge diffuse e neve fino a quote medio-basse. La distanza temporale risulta ancora molto ampia e ricordiamo quindi che si tratta soltanto di una tendenza da prendere con le dovute accortezze. Per questo vi invitiamo a seguire i nostri prossimi aggiornamenti meteo che troverete sul nostro sito internet.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Cristiano Caparbi

Appassionato di meteorologia fin da piccolo, ho deciso di continuare la mia passione con gli studi. Laureato in Fisica presso l’Università degli studi di Roma La Sapienza, ho continuato con il corso di laurea magistrale in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata. Lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi di previsioni meteo e redazione di articoli meteorologici.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia