Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 1 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Breve rimonta dell’ALTA PRESSIONE, nuovo PEGGIORAMENTO nel WEEKEND

METEO ITALIA - Rimonta l'alta pressione ma incombe un nuovo peggioramento per il prossimo weekend, ecco le previsioni

METEO ITALIA – Breve rimonta dell’ALTA PRESSIONE, nuovo PEGGIORAMENTO nel WEEKEND
METEO ITALIA - Breve rimonta dell'ALTA PRESSIONE, nuovo PEGGIORAMENTO nel WEEKEND
1 di 3
  • Situazione attuale sull’Italia, con un’altra ondata di maltempo

    Buongiorno a tutti e ben ritrovati cari amici del Centro Meteo Italiano! Come è possibile osservare e come avevamo anticipato nei giorni precedenti l’Italia centrale è sotto l’influenza della perturbazione con precipitazioni a carattere irregolare che si estendono dall’Emilia Romagna fin sulla Campania. Attualmente sta nevicando intorno ai 800 metri di quota, con fiocchi fino a L’Aquila; stamattina nelle zone vallive all’avvento delle prime precipitazioni è stato possibile osservare qualche fiocco di neve che si è spinto fino alle basse quote collinari grazie al fenomeno dell’inversione termica. Dal punto di vista sinottico si può osservare una vasta struttura depressionaria situata sull’Europa centro-settentrionale: questa figura barica sospingerà le correnti polari che veicoleranno le ultime precipitazioni nel corso della giornata odierna, anche a carattere nevoso. Ecco dove!

    Meteo neve – ecco dove si spingerà

    Stamattina la neve si potrà spingere fino a bassa quota su Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli grazie alle temperature basse presenti al suolo ed al residuo scorrimento umido: neve dunque fino a quote pianeggianti su queste zone, per quanto i fenomeni risulteranno piuttosto esigui. Parlando dell’Italia centrale le nevicate resteranno relegate a quote di bassa montagna, con qualche possibile sconfinamento specie tra Umbria e Abruzzo fino ad 800-700 metri di quota. Nelle ore pomeridiane non si esclude grazie all’ulteriore incremento d’aria fredda, una quota neve che potrà raggiungere i 500-600 metri. Quindi attenzione alle zone Appenniniche che potranno tingersi di bianco fino alla collina. Nel mentre le regioni del sud Italia saranno le ultime ad essere bagnate dalle precipitazioni. Successivamente spazio al tempo stabile, grazie alla rimonta di un promontorio di alta pressione che si farà spazio raggiungendo il bacino Mediterraneo.

     

    Cartina a 500 hectoPascal che mostra la rimonta anticiclonica sull'Italia

    La rimonta anticiclonica prevista dai modelli previsionali – GFS Centro Meteo Italiano

    Rimonta dell’alta pressione sull’Italia, breve fase più stabile

    Dagli ultimissimi aggiornamenti modellistici, si intravede nel breve termine un miglioramento delle condizioni meteo: già dalla serata odierna i cieli si faranno sereni sul settentrione; più aperture si potranno osservare al mattino di domani 26 Gennaio, grazie all’incremento di pressione dato da un promontorio di matrice Azzorriana. Le temperature andranno incontro ad un incremento graduale senza però raggiungere valori troppo discordanti dalla media del periodo. Si tratterà dunque di un momentaneo miglioramento, in quanto già nel prossimo fine settimana, potrà arrivare un nuovo guasto, intravisto dai principali modelli matematici. Scopriamolo nell’ultimo paragrafo!

  • Maltempo nel prossimo fine settimana, tutti i dettagli

    Come già intravisto negli scorsi “run” modellistici il prossimo fine settimana potrebbe essere nuovamente caratterizzato dalla pioggia: lo afferma GFS con l’arrivo di una nuova perturbazione di stampo polare (ormai “predominante” nello scenario invernale corrente) che potrebbe permettere la formazione di un minimo depressionario sul golfo Ligure dalle prime ore di Sabato prossimo; di medesimo avviso il modello Europeo anche se quest’ultimo vede un maggior contributo di aria di stampo continentale dai quadranti orientali dell’Europa. Insomma il quadro meteorologico attuale ci fa presagire un inizio di Febbraio con maltempo, staremo a vedere nei prossimi giorni se queste ipotesi troveranno conferme.

     

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: