Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 30 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violenti NUBIFRAGI in arrivo e GRANDINE: ecco 24 ore di INFERNO per l’ITALIA

PREVISIONI METEO – L’ultimo week end di maggio si chiude all’insegna della generale instabilità su gran parte della nostra Penisola, specie domani quando i fenomeni arriveranno anche sulle coste

METEO – Violenti NUBIFRAGI in arrivo e GRANDINE: ecco 24 ore di INFERNO per l’ITALIA
METEO – Violenti NUBIFRAGI in arrivo e GRANDINE: ecco 24 ore di INFERNO per l’ITALIA, fonte immagine: PIXABAY
1 di 3
  • METEO : 24 ore di maltempo, grandine e violenti temporali, così l’Italia si prepara ad altri due giorni di instabilità

    Buon pomeriggio e bentrovati a tutti gli amici del Centro Meteo Italiano. Sin dalle prime ore di questa mattina la nostra Penisola si è risvegliata con l’afflusso di correnti fredde e instabili dall’Europa orientale, che hanno portato maltempo dapprima al Centro-Nord e nelle prossime ore lo faranno anche sulle regioni meridionali. Le temperature hanno già subito un sensibile abbassamento raggiungendo valori poco sopra i +10°C anche in prossimità delle pianure o comunque di bassa collina. Qualche fiocco di neve ha anche raggiunto le vette più alte di Alpi e Appennino, con un clima che si presenta sotto tutti gli aspetti praticamente autunnale. Al momento piove intensamente su Lazio, Abruzzo, Toscana, Umbria, Marche, Molise e aree interne della Sardegna. Dalla moviola satellitare si evince inoltre come il nocciolo depressionario in quota sia ora posizionato tra Marche e Romagna: nelle prossime ore tenderà a muoversi verso sud-sud est.

    PROSSIME ORE: i temporali si MUOVERANNO verso le regioni MERIDIONALI, vediamo i dettagli

    Nelle prossime ore i fenomeni temporaleschi tenderanno a muoversi gradualmente verso Sud, con l’esteso fronte perturbato pilotato dal centro depressionario che guadagnerà chilometri anche verso Puglia, Molise e Campania portando così un primo peggioramento associato a piogge diffuse e qualche temporale. Anche sulle coste tirreniche il maltempo dovrebbe proseguire nelle prossime ore con sporadica attività elettrica ancora possibile lungo le zone occidentali di Lazio e Toscana. Generale miglioramento invece al Nord dove le schiarite nelle prossime ore si faranno sempre più ampie con locali e residui acquazzoni soltanto su Alpi sud occidentali e bassa Romagna. Attenzione a possibili grandinate associate ai fenomeni più intensi su tutti i settori citati, mentre le raffiche di vento potranno temporaneamente intensificarsi fino ad andare oltre i 50-60 chilometri orari durante il picco precipitativo. Vediamo al dettaglio quanto accadrà invece domani.

    METEO DOMANI, giornata di sabato con maltempo diffuso al CENTRO-SUD, locali rovesci anche al Nord

    Quella di domani sarà una giornata ancora una volta caratterizzata da tempo generalmente instabile e perturbato su gran parte del territorio italiano. Il minimo depressionario in quota favorirà, infatti, condizioni di spiccato maltempo su Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e lungo l’arco alpino nelle ore centrali e parte della serata. Qui i fenomeni potranno presentarsi sin dalle prime ore del mattino, ma andranno incontro ad una generale intensificazione a partire dal pomeriggio quando si attiverà anche instabilità convettiva. Le correnti occidentali in quota spingeranno le precipitazioni verso le coste, principalmente quelle adriatiche, con i temporali che potranno risultare molto intensi e accompagnati da forti raffiche di vento oltre che improvvisa attività elettrica. In serata e in nottata tendenza ad un generale miglioramento con residua attività temporalesca su Salento e Sicilia orientale. Aumento di nubi invece sulle pianure del Nord con possibili deboli piogge.

  • TENDENZA LUNGO TERMINE, vortice depressionario in approfondimento sull’Europa

    Per quanto riguarda invece la tendenza nel lungo periodo, come vi abbiamo già specificato in precedenza a seguito di una breve rimonta anticiclonica sull’Italia potrebbe tornare ancora una volta il maltempo. Questo perché secondo le ultime emissioni dei principali centri di calcolo, un profondo vortice depressionario tenderà muoversi dalla Scandinavia verso l’Europa centrale, favorendo così non solo una forte ondata di maltempo su diverse nazioni, ma un vasto respiro umido dai quadranti sud occidentali che andrebbe a coinvolgere anche il nostro Paese. Si tratta comunque di una tendenza che necessiterà di ulteriori conferme: stiamo infatti parlando del periodo successivo alla prima settimana del mese di giugno e per questo motivo serviranno ulteriori aggiornamenti in tal senso. Nei prossimi editoriali della serata cercheremo di approfondire con maggior dettaglio quanto si prospetterà per l’inizio dell’Estate che, almeno per il momento, non sembra possa presentarsi stabile, calda e soleggiata. Ne riparleremo.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: