Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 20 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus e Omicron, il nuovo studio lo conferma: con la nuova variante rischio ricovero dimezzato

Covid-19, un nuovo studio conferma la tesi sulla variante Omicron: così cala il rischio di ricovero, di finire in terapia intensiva e di morire. I dati della ricerca

Coronavirus e Omicron, il nuovo studio lo conferma: con la nuova variante rischio ricovero dimezzato
Coronavirus e variante Omicron, il nuovo studio svela: "Sintomi meno gravi rispetto a Delta nei bambini sotto i 5 anni" - Foto Pixabay

Coronavirus, Omicron meno grave: il nuovo studio

La variante Omicron è probabilmente la più contagiosa individuata finora: sono ormai circa 200mila i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia ogni giorno. Fortunatamente, però, questo ceppo del virus provoca una malattia meno grave. Già diversi studi hanno confermato questa tesi, ora avvalorata da una nuova ricerca. Si tratta, come riporta Ansa.it, di una ricerca di studiosi americani su circa 70mila pazienti positivi al Covid.

Rischio più basso di ricovero, di finire in terapia intensiva e di morte

La ricerca in questione, non ancora verificata dai colleghi, ha dimostrato un rischio di ospedalizzazione e di decessi sensibilmente ridotto, indipendentemente dal livello di immunità nella popolazione, con la variante Omicron rispetto a quella Delta. Le persone infettate con Omicron, secondo lo studio, hanno un rischio di essere ricoverate pari alla metà in meno rispetto a quelli contagiati da Delta. Il rischio di finire in terapia intensiva cala del 75%, quello di morire di oltre il 90%.

I dati

Questo studio fa senza dubbio tirare un sospiro di sollievo e ci dice che probabilmente il virus sta diventando endemico. Tra le oltre 52mila persone con Omicron, stando ai risultati dello studio, nessuna ha avuto bisogno di un respiratore artificiale, contro 11 tra i 17mila con Delta. Cala anche la durata media del ricovero: 1,5 giorni con Omicron, 5 Delta. La ricerca in questione è stata condotta da ricercatori dell’Università di California, Berkeley, Kaiser Permanente e i Cdc, e corrobora i dati accumulati da altri Paesi.

CONTINUA A LEGGERE

Lo studio USA su Omicron

Studi precedenti avevano già messo in luce la minore virulenza della variante Omicron: secondo una ricerca effettuata negli Stati Uniti, questo ceppo è il più contagioso della storia ma provoca una malattia meno grave. Questo perché Omicron ha maggiori probabilità di infettare la gola rispetto ai polmoni. Diversi gli studi già pubblicati in merito e altri arriveranno senza dubbio nelle prossime settimane.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia