Martedì 25 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

Maltempo e neve: previsioni della Protezione Civile per domani mercoledì 9 gennaio

Maltempo e neve: previsioni della Protezione Civile per domani mercoledì 9 gennaio
  • Maltempo e neve: previsioni della Protezione Civile. Torna la neve in Italia

    Maltempo e neve: domani nevicate a quote basse. Fonte:Quotidiano.net

    Maltempo e neve: nuove nevicate attese su molte regioni

    Una nuova ondata di freddo e di maltempo è pronta ad interessare parte della nostra penisola, soprattutto quella orientale e meridionale del Paese. L’irruzione seguirà una traiettoria molto simile a quella precedente della passata settimana, anche se in questo caso la massa d’aria in arrivo risulterà leggermente meno fredda rispetto a quella che ci ha interessato giorni fa. Sarà comunque sufficiente a garantire nevicate che tra la giornata di giovedì e venerdì si porteranno piuttosto in basso sul medio adriatico, fino a sfiorare le pianure su Marche, Abruzzo e Molise.

    Le previsioni della Protezione Civile

    La giornata di domani sarà la prima delle tre molto fredde di questa settimana (soprattutto al centro-sud) e queste sono le previsioni della protezione civile. Precipitazioni: sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria centro-settentrionale tirrenica, con quantitativi cumulati moderati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionali di Marche ed Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna e restanti regioni meridionali, con quantitativi cumulati deboli fino a localmente moderati sui settori costieri di Abruzzo e Molise, Puglia garganica, Calabria meridionale tirrenica. Nevicate: su tutti i settori alpini di confine; al di sopra dei 1000 m sui rilievi delle regioni centro-meridionali, con tendenza a calo della quota neve su Sardegna e versante adriatico dell’Appennino centrale, con apporti al suolo deboli o puntualmente moderati. Temperature: minime in generale sensibile aumento al centro-sud; valori massimi in sensibile diminuzione sulle aree alpine; tendenza a generale calo a partire dalle ore serali. Venti: di burrasca, con raffiche di burrasca forte, nord-occidentali sulla Sardegna; forti con raffiche di burrasca, occidentali sulla Sicilia e sulla Calabria meridionale; forti settentrionali sulla Liguria; forti di favonio sui settori alpini, con locali sconfinamenti nelle prospicenti aree pianeggianti. Mari: da molto agitati a localmente grossi il Mare e il Canale di Sardegna; molto agitati lo Stretto di Sicilia e lo Ionio meridionale; da molto mossi ad agitati il Mar Ligure, il Tirreno meridionale e i restanti settori dello Ionio; localmente molto mosso l’Adriatico. Sarà però tra la tarda serata di domani e la nottata su giovedì che si avrà un drastico calo della quota neve.

  • Temperature in sensibile diminuzione e neve a quote molto basse

    Dalla giornata di domani comincerà il calo termico, che sarà maggiormente sensibile lungo il versante Adriatico. Sarà dalla seconda parte di mercoledì che comincerà ad affluire aria progressivamente più fredda, con temperature in calo a cominciare dal versante Adriatico con nevicate sin verso i 500 metri a fine giornata. Giovedì e venerdì la massa d’aria fredda sarà in piena azione al centro-sud, con rovesci di neve compresi tra i 300 metri del medio adriatico e i 500-600 del meridione. Attenzione però, in caso di forti fenomeni, non è escluso che la neve, sesso mista a pioggia possa giungere anche in pianura e lungo le coste di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.

    Nuove ondate di freddo in vista?

    Dalla giornata di sabato la situazione meteo sarà in temporaneo miglioramento con clima ancora freddo sul versante Adriatico; nuovi impulsi artici sembrano pronti nella settimana seguente a tuffarsi verso il Mediterraneo. Per ora fermiamoci qui, ci torneremo meglio nei prossimi giorni, nel frattempo vi ricordiamo che per ulteriori dettagli potete leggere tutti i nostri articoli e seguire tutti gli aggiornamenti. Non scordatevi di seguirci ed  iscrivervi anche al nostro canale youtube.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.