Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 25 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – PIOGGE e TEMPORALI in arrivo in ITALIA, la Protezione Civile dirama l’ALLERTA, ecco le città interessate

METEO - PIOGGE e TEMPORALI stanno per abbattersi sulla nostra Penisola, la Protezione Civile è costretta ad emettere una nuova ALLERTA, ecco la lista delle città interessate

Allerta meteo codice giallo della Protezione Civile per domani.
1 di 3
  • Maltempo al nord e Sardegna, localmente nel Lazio

    Nella giornata odierna si osserva un netto peggioramento delle condizioni meteo a partire da questo pomeriggio sulle regioni settentrionali e sulla Sardegna, dopo una nottata e una mattinata che aveva visto seppur in un contesto comunque piuttosto nuvoloso tempo mediamente asciutto su tutta la Penisola. In particolare i fenomeni stanno colpendo le località alpine e subalpine, a carattere nevoso a partire dai 1500/1800 metri, dipendentemente dai settori di riferimento. Qualche pioggia anche nei settori interni del Lazio, con accumuli comunque generalmente deboli.

    Correnti settentrionali in ingresso, il sud ne rimarrà a riparo

    Il maltempo di cui abbiamo fatto menzione nel corso del precedente paragrafo è causato nient’altro che dall’ingresso di una perturbazione di origine artica dai quadranti settentrionali. Le regioni meridionali, seppur in un contesto piuttosto nuvoloso grazie al flusso atlantico che le aveva pervase già nel corso dei passati giorni, ne rimarranno più al riparo almeno per oggi, con il tempo che rimarrà mediamente asciutto in queste aree salvo rare e locali eccezioni.

    Maltempo di stampo invernale in arrivo per domani

    Maltempo in arrivo sull’Italia per domani.

    Domani lunedì 30 marzo che contrassegna l’inizio di una nuova settimana dunque la saccatura di origine artica completerà il suo affondo nel Mediterraneo, con piogge che nella prima parte di giornata interesseranno solo le località alpine e subalpine con neve sui 1300/1400 metri (in successiva diminuzione fin sui 900/1000 metri e comunque nettamente più bassa in Trentino) e che nel corso del pomeriggio si estenderanno anche sulle regioni centrali con fenomeni localmente anche intensi. Quota neve in netto abbassamento nel corso della serata nelle località venete confinanti col Trentino, essa si attesterà infatti intorno ai 400/500 metri. Contestualmente un fronte perturbato interesserà dal pomeriggio la Sicilia e la Calabria occidentale. Gli accumuli che si registreranno in Italia saranno comunque deboli o puntualmente moderati.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo ora il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Valle d’Aosta orientale, settori centro-settentrionali di Piemonte e Lombardia, Trentino e settori alpini di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati generalmente moderati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, sul resto del Nord, Abruzzo, Molise, restanti zone interne delle regioni centrali peninsulari, settrori orientali e meridionali di Sardegna e Campania, Calabria tirrenica e meridionale, Basilicata tirrenica e Sicilia, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a localmente moderati su Sicilia orientale ed aree interne di Abruzzo e Molise. Nevicate: al Nord-Est a quote superiori ai 400-600 m, con temporanei sconfinamenti a quote inferiori, sui restanti settori alpini a quote superiori agli 800-1000m, con apporti al suolo da deboli a moderati, localmente abbondanti sui settori alpini centro-orientali. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: in sensibile diminuzione i valori massimi al Nord, fino a localmente marcata sui settori nord-orientali. Venti: localmente forti nord-orientali lungo i settori costieri dell’alto Adriatico; dalla sera, tendenti a localmente forti settentrionali sulla Liguria centrale. Mari: tendenti a molto mossi il Mare di Sardegna e l’Adriatico centro-settentrionale, quest’ultimo fino a localmente agitato a largo in serata; dalla sera/notte tendente a molto mosso il Mar Ligure. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Per la giornata di domani, Lunedì 30 marzo 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Lombardia: Nodo idraulico di Milano. Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie.
    Interessati dunque dall’allerta i seguenti capoluoghi: Messina, Catania, Siracusa, Ragusa, Milano, Monza e tutti i capoluoghi dell’Abruzzo.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU:

Scarica la nostra app