Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 1 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Green Pass, novità in arrivo sulla durata per i vaccinati: ecco cosa cambia

Il Governo è al lavoro sulle nuove misure per contenere l'ondata di Coronavirus: cala la durata del Green Pass per i vaccinati. Ecco cosa cambierà

Green Pass, novità in arrivo sulla durata per i vaccinati: ecco cosa cambia
Green Pass, novità in arrivo sulla durata per i vaccinati: ecco cosa cambia - Foto Quotidianogiuridico

Coronavirus, Governo al lavoro sulle nuove misure

Proprio in queste ore il Governo è al lavoro sulle nuove misure da introdurre per contenere l’ondata di Coronavirus che rischia di rendere l’inverno molto difficile anche in Italia. Questa mattina si è riunita la cabina di regia, mentre a breve dovrebbe arrivare il decreto: le prime indicazioni, però, sono già trapelate. Tra le novità in arrivo ce n’è anche una riguardante la durata del Green Pass. Leggi anche Coronavirus, ecco le regioni a rischio zona gialla e rossa dalla prossima settimana

Green Pass, la durata per i vaccinati cala a 9 mesi

In realtà se ne parla già da settimane, ma sta per diventare una certezza: il Governo, come riporta Fanpage.it, avrebbe infatti deciso di accorciare la validità del Green Pass dopo il vaccino, attualmente fissata a 12 mesi. La durata della certificazione verde dovrebbe infatti passare a 9 mesi. È in arrivo un nuovo confronto con le Regioni per limare alcuni dettagli, poi le decisioni dovrebbero essere inserite nel decreto di cui si discuterà in Consiglio dei Ministri. Leggi anche Coronavirus, torna l’autocertificazione: ecco in quali Comuni e quando serve

Aumentano i controlli

Al momento la validità del Green Pass, per i vaccinati, è pari a 12 mesi; per i guariti dal virus, invece, è di 6 mesi. Diversi esperti avevano invitato il Governo a ridurre la durata della certificazione, per allinearla a quella dell’efficacia dei vaccini. La nuova durata dovrebbe valere anche con la terza dose. C’è, inoltre, anche l’intenzione di aumentare i controlli relativi al Green Pass, per assicurare sempre il rispetto delle regole. Leggi anche Coronavirus, boom di contagi in Parlamento: sette deputati positivi, ecco cosa sta succedendo

CONTINUA A LEGGERE

Arriva il Super Green Pass

Nel pomeriggio si riunirà il Consiglio dei Ministri per discutere il decreto contenente le misure che entreranno in vigore per arginare la quarta ondata di Coronavirus: la grande novità sarà il Super Green Pass, ovvero la certificazione valida solo per vaccinati e guariti. Come riporta l’Ansa, dovrebbe entrare in vigore già dalla zona bianca. In zona gialla e arancione non ci dovrebbero essere più chiusure ma gli accessi a bar, ristoranti, palestre dovrebbero essere solo per vaccinati e guariti. Il tampone, quindi, dovrebbe essere sufficiente solo per recarsi al lavoro. Senza il Super Green Pass ci sarebbero limitazioni anche negli spostamenti. Condizionale d’obbligo in attesa del decreto.

Obbligo di vaccino per alcune categorie

Il Super Green Pass dovrebbe entrare in vigore dal 6 dicembre. Non dovrebbero cambiare le regole per la zona rossa: limitazioni per tutti. In zona gialla dovrebbe scattare l’obbligo di mascherina all’aperto. In arrivo anche l’obbligo di vaccino per insegnanti e forze dell’ordine, ma anche per personale sanitario e delle Rsa, dal 15 dicembre.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia