Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Novembre
Scarica la nostra app

Meteorite sfreccia in cielo, tremano porte e finestre, paura tra la popolazione: ecco cosa è successo in Norvegia (VIDEO)

Una palla di fuoco appare nei cieli di Oslo e fa tremare i vetri delle finestre aprendo anche la porta di un'abitazione: tutti i dettagli

Meteorite sfreccia in cielo, tremano porte e finestre, paura tra la popolazione: ecco cosa è successo in Norvegia (VIDEO)
Foto IlFaroOnline.it
1 di 3
  • Meteorite sfreccia in cielo, tremano porte e finestre, paura tra la popolazione: ecco cosa è successo in Norvegia

    Sono tantissimi i meteoriti che ogni mese appaiono nei cieli di tutto il mondo, illuminando le città nella notte e causando stupore tra i passanti. L’ultima, una vera palla di fuoco, è apparsa poche ore fa ad Oslo: come riportato dall’emittente norvegese Nrk, un meteorite gigantesco è sfrecciato in cielo nella capitale della Norvegia “facendo giorno” per qualche istante. L’evento ha destato un po’ di preoccupazione nei cittadini di Oslo, tant’è vero che alcuni hanno addirittura chiamato la polizia… COSA ACCADREBBE SE LA TERRA SMETTESSE DI GIRARE

    Le conseguenze del passaggio del meteorite

    A sfrecciare ad Oslo è stato un meteorite innocuo, che quindi dopo aver illuminato la città si è spento inabissandosi oltre gli alberi, ma per qualche secondo la stessa palla di fuoco ha causato dei rumori molto forti facendo tremare i vetri delle finestre o, in un caso in particolare, aprendo la porta di un’abitazione. L’evento non ha causato morti o feriti, né danni a strutture e cose del posto, tuttavia ha suscitato forte preoccupazione. ASTEROIDE ENORME STA PER SFIORARE LA TERRA, TUTTI I DETTAGLI

    Il video del meteorite

    Ecco il video del meteorite apparso ad Oslo qualche ora fa, riportato su YouTube da Danny Adivo.

    L’OSCILLAZIONE DELLA LUNA CAUSERÁ INONDAZIONI CATASTROFICHE: LO SCENARIO DELLA NASA

    CONTINUA A LEGGERE

  • Riciclare i satelliti per salvare il Pianeta Terra

    La società europea aerospaziale Airbus ha progettato in modo creativo un’alternativa per salvare la Terra da un imminente impatto con un asteroide. Le spese da sostenere per contrastare un corpo celeste in rotta di collisione con il nostro pianeta sono notevoli, fino a quando un gruppo di ricercatori non decide di riutilizzare i grandi satelliti immessi nello spazio per le trasmissioni televisive, trasformandoli in veri e propri deflettori di asteroidi.

    Asteroidi minacciano la Terra

    FastKD, l’acronimo di Fast Kinetic Deflection, è uno studio commissionato dall’Agenzia Spaziale Europea per contrastare il rischio di collisione che probabilmente in futuro vedrà coinvolta anche la Terra. La paura di uno scenario apocalittico ha spinto l’ESA a ideare nuovi modi per scongiurare questi rischi. I satelliti progettati per le telecomunicazioni sono stati disposti nella cosiddetta orbita geostazionaria, la quale circonda il Pianeta Terra e che segue il suo moto di rotazione. Le dimensioni di questi satelliti sono talmente grandi da permettere la deviazione degli asteroidi in rotta di collisione con la Terra.

  • Missione di deflessione aerospaziale

    Progettare un veicolo spaziale nuovo, destinato a contrastare le possibili collisioni non è facile poiché l’individuazione degli asteroidi in rotta di collisione con la Terra non permette una preparazione molto tempo prima. Negli ultimi decenni il rilevamento dei corpi celesti è migliorato e i programmi di osservazione in dotazione alla NASA sono di ultima generazione, però esistono degli asteroidi difficilmente riconoscibili ancora oggi. Generalmente il primo avvistamento di un asteroide pericoloso avviene un paio di mesi prima del presunto impatto con il nostro pianeta, però è ipotizzabile che un corpo celeste di piccole dimensioni non venga scoperto in tempo per consentire agli scienziati di intervenire prima che avvenga l’impatto con l’atmosfera terrestre.

    Missione salva la Terra

    La soluzione ideale per salvare il pianeta dagli asteroidi è sfruttare i satelliti di telecomunicazione, già presenti in orbita, come scudo contro i corpi celesti in rotta di collisione con la Terra. L’impatto con i corpi celesti crea un’onda d’urto pericolosa per il pianeta e i suoi abitanti, nonché tempeste di fuoco e terremoti.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia