Meteo Italia: Epifania con un temporaneo miglioramento, nuovo calo delle temperature in nottata

Pubblicato da Brando Trionfera

Segnala
  • Meteo Italia: Epifania con un temporaneo miglioramento, nuovo calo delle temperature in nottata

    Meteo Italia: da stanotte nuovo crollo della temperatura, possibile il ritorno della neve anche a Matera (foto)

    Il giorno dell’Epifania, 6 gennaio 2019, sarà caratterizzato da tempo ad ampi tratti stabile sul nostro Paese grazie al ritorno dell’anticiclone

    Oggi, 6 gennaio 2019, giorno dell’Epifania che tutte le feste porta via, sarà una domenica all’insegna di un clima generalmente stabile e asciutto sul nostro Paese grazie ad un temporaneo ritorno dell’Anticiclone delle Azzorre che in questi giorni si è posizionato in assetto di blocco tra Europa occidentale e Isole britanniche favorendo la discesa delle masse di aria fredda da Nord a Sud e le nevicate diffuse fin verso i settori costieri dei settori adriatici. Come detto, tuttavia, si tratterà di un miglioramento di breve durata in quanto sono già in agguato  nuovi peggioramenti importanti a partire dalla metà della prossima settimana. Sin dalla prossima nottata e nelle successive ore di domani, lunedì 7 gennaio 2019, è attesa inoltre una breve reiterazione del freddo orientale che ci ha interessato in questi giorni, seppur con minor entità. I fiocchi torneranno comunque a fare la loro comparsa sulle colline di Puglia, Basilicata e Molise.

    Le previsioni meteo per domani, 7 gennaio 2019.

    Come anche specificato poc’anzi, la giornata di domani sarà caratterizzata nuovamente da condizioni meteorologiche variabili e a tratti perturbate sulle regioni meridionali a causa dell’afflusso di aria fredda dai quadranti nord orientali. Locali acquazzoni potranno infatti interessare i settori costieri della Puglia, Basilicata, Calabria e il nord della Sicilia con quota neve a partire dai 5-800 metri. Attesi brevi episodi temporaleschi anche tra palermitano, trapanese e messinese. Sul resto della Penisola persisteranno invece condizioni meteo piuttosto stabili e asciutte con il solo transito di nubi innocue.

  • Se da una parte abbiamo assistito a nevicate localmente molto intense sulle regioni centro-meridionali, dall’altra nella settimana entrante toccherà invece alle regioni del Centro-Nord, con i fiocchi che localmente potranno raggiungere i settori padani e le colline delle regioni centrali. Trattandosi tuttavia di una tendenza che necessità di ulteriori conferme nei prossimi giorni e non potendo chiaramente entrare  nel dettaglio di una previsione ancora di difficile lettura, vi rimandiamo ai prossimi editoriali sulla nostra home page per ulteriori informazioni in merito a quello che potrebbe essere un mese di Gennaio 2019 caratterizzato da forte instabilità e neve fino a bassa quota sul nostro Paese.

Iscriviti alla nostra newsletter

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter