Neve: crollo termico e nevicate a bassa quota in arrivo su molte regioni ad inizio settimana

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Neve: crollo delle temperature e nevicate sino a quote molto basse già nella giornata di lunedì

Segnala
Peggioramento: nevicate in arrivo ad inizio della prossima settimana. Fonte:QdMNotizie
  • Fine settimana di attesa

    Dopo un lunghissimo periodo caratterizzato da sole e temperature ben oltre la media, qualche pioggia è in arrivo al settentrione, soprattutto domani tra Liguria, Emilia e Friuli con temperature in calo di qualche grado ma che continueranno a mantenersi oltre la media stagionale ancora per alcune ore. Si tratterà di una prima perturbazione, piuttosto debole, che aprirà poi la strada ad una svolta meteo nel corso della prossima settimana. L’inverno tornerà ad alzare la voce, un po’ alla sua maniera, con le configurazioni che abbiamo osservato molte volte durante gli ultimi anni e che andranno a favorire quindi le regioni del versante Adriatico e successivamente il sud.

    Netto peggioramento lunedì: arriva la neve

    Soffermiamoci adesso su ciò che accadrà nella giornata di lunedì’, quando un primo impulso freddo colpirà le regioni Adriatiche e il meridione. Nel corso della giornata, aria fredda irromperà al nord-est e subito dopo lungo le regioni del medio Adriatico, con un notevole rinforzo del vento e temperature in calo di oltre 15 gradi. Arriveranno piogge e nevicate che nel corso della serata di lunedì e nelle prime ore di martedì si abbasseranno notevolmente sino a sfiorare le pianure. Quota neve compresa generalmente tra i 300 e i 500 metri sull’Appennino centrale, specie del versante Adriatico e successivamente al meridione, soprattutto tra Puglia, Campania, Basilicata e Calabria. Nel corso dei fenomeni più intensi non è escluso qualche fenomeno di “graupel” o neve tonda sin verso le pianure delle regioni del medio-basso versante adriatico.

  • Torna il freddo intenso

    Questo sarà il primo impulso di una lunga serie che si avranno nel corso della prossima settimana. Se il primo colpirà esclusivamente il lato orientale della penisola nel corso di lunedì, un altro è previsto scendere dall’Europa settentrionale tra mercoledì e giovedì e questa volta dovrebbe essere in grado di colpire gran parte d’Italia, a causa di un suo ingresso leggermente più occidentale. Contemporaneamente l’anticiclone delle Azzorre dovrebbe rinforzarsi sul basso Atlantico con valori fino a 1040 hPa.  Dunque, proprio sul fine re della stagione l’inverno tornerà a far parlare di se e al momento, stando ai principali modelli matematici, ci aspetta una seconda parte del mese completamente diversa dalla prima e con diverse occasioni per nevicate sino a quote basse. Per tutti i dettagli meteo ricordatevi come sempre di restare aggiornati sul nostro sito e ad iscrivervi al nostro canale youtube.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter