NanoPress

Uragano Ophelia: Azzorre nel mirino della tempesta ma anche l’Irlanda è in allerta

  • Le Azzorre dovrebbero essere colpite dall’uragano Ophelia già domani ma la tempesta potrebbe raggiunger poi anche l’Irlanda.

    L’uragano Ophelia si dirige verso l’Europa: dopo aver interessato le Azzorre, è atteso un suo possibile impatto sull’Irlanda all’inizio della prossima settimana. Fonte: NOAA NWS National Hurricane Center

    Uragano Ophelia: Azzorre nel mirino della tempesta ma anche l’Irlanda è in allerta – 13 ottobre 2017 – Continua la marcia di avvicinamento alle isole Azzorre di quello che è diventato il decimo uragano consecutivo a formarsi nell’Atlantico, ovvero Ophelia, il quale si trova, stando agli ultimi aggiornamenti, a circa 1150 km a Sud Ovest dell’arcipelago. Ophelia si è rafforzato ulteriormente, con i suoi venti che ora spirano mediamente a circa 155 km/h, tali da classificarlo come uragano di categoria 2 sulla scala Saffir Simpson. Venti superiori a 120 km/h si registrano per un raggio di circa 35 km dal suo centro, ma il diametro totale della tempesta è di circa 260 km. L’uragano si muove poi sempre più velocemente, ed è atteso interessare le Azzorre già nella giornata di domani, sabato 14 ottobre. L’isola più colpita da Ophelia dovrebbe essere quella di Santa Maria, dove il passaggio dell’uragano potrebbe causare anche alluvioni lampo: non solo, perché tutte le Azzorre, anche se non direttamente colpite, risentiranno di una fase di maltempo intenso, con precipitazioni torrenziali e venti forti. […]

  • Non sono però solamente le Azzorre ad essere in allerta per l’arrivo dell’uragano Ophelia: questa tempesta infatti sorpasserà l’arcipelago portoghese per poi dirigersi verso l’Europa puntando esattamente verso l’Irlanda. La traiettoria di Ophelia è ancora incerta ma aumentano appunto le probabilità che proprio l’Irlanda possa dover fare i conti con l’arrivo di questa tempesta extra tropicale: gli ultimi aggiornamenti attendono un suo impatto già nella giornata di lunedì 16 ottobre. […]

  • a cura di Martina Rampoldi