Terremoto oggi Emilia Romagna 22 maggio 2019, scossa M 3.3 in provincia di Piacenza – Dati Ingv

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Terremoto oggi Emilia Romagna 22 maggio 2019, scossa M 3.3 provincia di Piacenza 

Segnala
Terremoto oggi Emilia Romagna 22 maggio 2019, scossa M 3.3 provincia di Piacenza, foto: ©️ OpenStreet Map Contributors
  • Terremoto oggi Emilia Romagna 22 maggio 2019, due scosse

    Lieve sisma M 2.1 a Salsomaggiore Terme, in provincia di Parma alle 16:42, con ipocentro a 29 km. Evento localizzato ad 1 km da Salsomaggiore Terme, 9 km da Fidenza e Pellegrino Parmense, 10 km da Alseno e Castell’Arquato, 12 km da Vernasca e Lugagnano Val d’Arda, 27 km ad ovest di Parma. Nel pomeriggio di oggi, alle ore 16:37, scossa di terremoto di magnitudo 3.3 in Emilia Romagna registrata dall’INGV. L’epicentro è stato localizzato a Vernasca, località situata in provincia di Piacenza. Ipocentro a 27 chilometri di profondità. Il terremoto è stato avvertito in prossimità dell’epicentro.

    Terremoto Emilia Romagna, i comuni interessati dalla scossa M 3.3

    L’evento sismico è stato localizzato a 4 km da Vernasca, 5 km da Lugagnano Val d’Arda, 7 km da Castell’Arquato, 8 km da Pellegrino Parmense, 9 km da Salsomaggiore Terme, 10 km da Bore, 12 km da Gropparello, 14 km da Alseno e Varsi, 15 km da Morfasso, 16 km da Carpaneto Piacentino, Varano de’ Melegari e Fiorenzuola d’Arda, 17 km da Fidenza, 20 km da Cadeo, 33 chilometri a sud est di Piacenza, 36 km ad ovest di Parma, 40 km a sud ovest di Cremona, 61 km ad ovest di Reggio Emilia, 71 km a sud est di Pavia, 76 km a nord di La Spezia, 80 km ad ovest di Carpi, 81 km a nord di Carrara, 85 km ad ovest di Modena, 86 km ad est di Genova e a nord di  Massa, 88 chilometri a sud ovest di Brescia.

    Terremoto oggi 22 maggio 2019, scossa in mare

    Alle ore 19:20 di stasera, scossa di terremoto di magnitudo 2.3 registrata nel distretto sismico costa calabra sud occidentale. Epcientro in mare, a 10 km da Biatrico, in provincia di Vibo Valentia, 13 km da Zambrone, 16 km da Pizzo, 17 km da Cessaniti, Parghelia, Sant’Onofrio e Vibo Valentia, 32 km a sud ovest di Lamezia Terme. Ipocentro a 54 km di profondità.

    Terremoto oggi 22 maggio 2019, le scosse della notte e della mattina

    Nel corso della notte e della mattinata di oggi, mercoledì 22 maggio 2019, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia non ha registrato scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore al secondo grado di rilevazione sismica Richter.

  • Terremoto Toscana 21 maggio 2019

    L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto in Toscana nel pomeriggio di ieri: alle 17:22 sisma di magnitudo 2.3 con epicentro a San Giovanni d’Asso, in provincia di Siena, e ipocentro a 2 km di profondità. Tra i comuni nei pressi dell’epicentro ci sonoTrequanda, Asciano e Buonconvento.

    Terremoto 21 maggio 2019, scossa in Sicilia

    Alle ore 18.33 di ieri l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato una scossa di terremoto di magnitudo 2.2 nel Mar Tirreno Meridionale, ipocentro 152 chilometri e a 44 km da Messina, 54 km da Reggio Calabria e 78 km da Lamezia Terme.  Alle ore 15.15 l’INGV ha rilevato un lieve sisma in Sicilia, a Zafferana Etnea, di magnitudo 2.0 e con ipocentro profondo 11 km. Il sisma, avvenuto in provincia di Catania, si è verificato a 16 km da Acireale, 24 km da Catania, 70 km da Reggio Calabria e 71 km da Messina.

  • Terremoto oggi, 22 maggio 2019: le ultime scosse registrate nel mondo

    Per quanto concerne la situazione sismica mondiale, non ci sono forti scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 6.0 da segnalare oggi, mercoledì 22 maggio 2019. Successivamente aggiornamenti sulla situazione sismica italiana e nel mondo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter